Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Usa 2020, Biden accetta nomination: tirerò fuori il meglio di noi

Trump ha gettato l'America nell'oscurità. Insieme ne usciremo

 

Roma, 21 ago. (askanews) - Cala il sipario sulla Convention Democratica americana, e nell'ultima giornata il candidato dem Joe Biden ha accettato ufficialmente la candidatura nella corsa alla Casa Bianca che lo vede contrapposto al presidente in carica Donald Trump.

Trump che, per Biden, ha "coperto l'America con una cappa di oscurità", suscitando "troppa rabbia, troppa paura, troppe divisioni". Invece, ha spiegato Biden in una Convention tutta virtuale a causa del Covid-19, "se mi darete fiducia con la presidenza, io trarrò fuori il meglio di noi, non il peggio. Sarò un alleato nella luce, non nel buio".

E' il momento, ha detto ancora Biden, che "noi, il popolo, ci uniamo e, potete starne certi, uniti noi possiamo superare e supereremo questa stagione di buio in America. Sceglieremo la speranza invece della paura, i fatti invece della fiction, la giustizia sul privilegio".

E a proposito del terribile bilancio provocato dalla pandemia negli Usa, Biden ha sottolineato il fallimento di Trump: "Il nostro attuale presidente ha fallito nel suo compito più fondamentale: ha fallito nel proteggerci".

Durante il discorso alla convention, Trump ha ribattuto: "Se vuoi immaginare la vita sotto la presidenza Biden, immagina le rovine fumanti di Minneapolis, la violenta illegalità di Portland e i marciapiedi insanguinati di Chicago in ogni città d'America".

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento