rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022

Usa sanziona accademia e 8 colossi cinesi, tech contro i diritti

Comprese "presunte armi per controllo cervello". Effetto in borsa

Milano, 17 dic. (askanews) - Gli Stati Uniti hanno imposto restrizioni agli investimenti e alle esportazioni su dozzine di aziende cinesi, tra cui il principale produttore di droni DJI che insieme ad altre 7 entità supporta attivamente la sorveglianza biometrica e il monitoraggio delle minoranze religiose in Cina, in particolare la minoranza uigura prevalentemente musulmana nello Xinjiang. "Ai cittadini statunitensi è vietato acquistare o vendere determinati titoli quotati in borsa collegati a tali entità", spiega il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti. Immediato effetto su Wall Street e sulle borse asiatiche, tutte in calo.

Accuse gravissime: le società userebbero la biotecnologia a scopo militare, comprese "presunte armi per il controllo del cervello".

Secondo il Dipartimento di Stato Usa: "Gli Stati Uniti stanno inoltre aggiungendo 37 nuove entità all'elenco di chi ha agito contrariamente alle nostre iniziative di sicurezza nazionale o di politica estera. Queste entità includono l'Accademia delle scienze mediche militari e i suoi 11 istituti di ricerca, che si sono concentrati sull'utilizzo della biotecnologia per supportare l'esercito cinese". In base alle parole del dipartimento ci sono "serie preoccupazioni" in questo senso oltre al fatto che alcune delle aziende identificate hanno "esportato tecnologie di sorveglianza in altri paesi" con "scarsi risultati in materia di diritti umani".

Servizio di Cristina Giuliano

Montaggio di Alessandro Violante

Immagini afp, internet, archivio

Si parla di

Video popolari

Usa sanziona accademia e 8 colossi cinesi, tech contro i diritti

Today è in caricamento