rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022

Usa2020: Convention democratica, le donne attaccano Trump

Famose e meno note. Messaggio chiaro dalle notabili del partito

Roma, 20 ago. (askanews) - Tante donne mercoledì sera alla Convention democratica virtuale, una sfilza di attacchi al presidente in carica Donald Trump dalle notabili del partito, a cui si è unito l'ex presidente Barack Obama. Ecco un assaggio della serata:

Nancy Pelosi, Speaker della Camera: "Come leader della maggioranza alla Camera ho visto in prima persona la mancanza di rispetto di Donald Trump per i fatti, per le famiglie, per le donne soprattutto. Mancanza di rispetto chiara dalle sue politiche per la salute e i nostri diritti, e non solo dalle sue azioni."

Estela Juarez, 11 anni, madre deportata in Messico: "Ora mia madre è andata via senza motivo. Ogni giorno che passa lei deporta altre mamme e altri papà e li toglie a bambini come me."

La cantante Billie Eilish: "Donald Trump sta distruggendo il nostro paese e tutto quello a cui teniamo. Ci servono leader che risolvano problemi come il Covid e il cambiamento climatico, non che li negano".

Elizabeth Warren, senatrice del Massachussets, ex candidata presidente: "L'ignoranza e l'incompetenza di Donald Trump sono sempre state un pericolo. Il Covid-19 è stato il suo esame più importante e ne è uscito bocciato clamorosamente".

Gabrielle Giffords, ex deputata Arizona, vittima di un attentato: "Siamo a un punto di svolta: possiamo lasciare che le sparatorie continuino o possiamo agire. Possiamo proteggere le nostre famiglie e il nostro futuro".

Hillary Clinton, candidata democratica alle presidenziali del 2016: "Non dimenticatelo: Joe e Kamala possono vincere per tre milioni di voti e perdere le elezioni. Io ne so qualcosa. I numeri devono essere massicci perché Trump non possa rubare la vittoria."

Barack Obama, ex presidente Usa: "Speravo, per il bene del nostro paese, che Donald Trump mostrasse un qualche interesse a prendere sul serio il suo incarico. Che prima o poi capisse il peso del suo posto e scoprisse un po' di rispetto per la democrazia che gli era stata affidata. Ma non è mai successo".

Kamala Harris, candidata vicepresidente: "L'incapacità di essere leader di Donald Trump è costata cara in vite e in lavori"

Hillary Clinton: "Mi piacerebbe che Donald Trump sapesse come essere un presidente, perché l'America ha bisogno di un presidente adesso".

Nancy Pelosi: "Ma noi sappiamo quello che lui non sa: quando le donne trionfano, l'America trionfa".

Si parla di

Video popolari

Usa2020: Convention democratica, le donne attaccano Trump

Today è in caricamento