Domenica, 7 Marzo 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vaccino per Covid-19, Moderna chiede autorizzazione in Usa e Ue

L'azienda: vaccino efficace al 94,1%, al 100% nei casi gravi

Roma, 30 nov. (askanews) - La società farmaceutica americana Moderna scioglie gli indugi e come la Pfizer presenta la richiesta di autorizzazione per il suo vaccino contro il Covid-19 negli Stati Uniti e in Europa, dopo che i test di fase 3 hanno rivelato un'efficacia del 94,1%, e perfino del 100% nei casi più gravi.

"Moderna prevede oggi di richiedere un'autorizzazione all'uso di emergenza (Eua) alla Food and Drugs Administration e un'autorizzazione condizionale all'immissione in commercio all'Agenzia europea per i farmaci (Ema). Il vaccino "mRNA-1273 continua ad essere generalmente ben tollerato; finora non sono stati identificati gravi problemi di sicurezza" spiega l'azienda americana.

Moderna prevede di avere entro il 2020 la disponibilità negli Stati Uniti di circa 20 milioni di dosi del vaccino contro il Covid-19 e di produrre da 500 milioni a un miliardo di dosi a livello globale nel 2021.

Restano però i dubbi di molti sulla sicurezza e l'efficacia di questi vaccini messi a punto a tempo di record; la comunità scientifica attende con ansia di vedere i numeri reali delle sperimentazioni al di là dei comunicati stampa.

Si parla di

Video popolari

Vaccino per Covid-19, Moderna chiede autorizzazione in Usa e Ue

Today è in caricamento