Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Venezia punta sul cinema, si attende la Mostra con ottimismo

Tante prenotazioni in alcuni hotel, il turismo spera nel rilancio

 

Roma, 31 ago. (askanews) - Il 2 settembre si inaugura la 77esima edizione della Mostra del cinema di Venezia, primo grande festival cinematografico post pandemia, che quest'anno ha dovuto mettere da parte un po' del suo abituale glamour e far spazio alle norme di sicurezza. Un po' meno film e star, eventi mondani e party, incertezza fino all'ultimo sulla presenza o sul forfait di grandi nomi e c'è il timore che anche il pubblico, tra ansie da Covid e rigide procedure da rispettare, abbia poca voglia di arrivare al Lido.

Nel settore turistico però c'è ottimismo. Dopo l'estate nera in una Venezia senza stranieri si punta molto sulla Mostra. Marzia Pairolero che lavora all'Hotel Quattro Fontane al Lido:

"E' fondamentale il Festival per l'isola, molte persone lavorano con il Festival. E' una manifestazione che ci porta prestigio ed è aspettato da tutti con entusiasmo, è un'istituzione".

"Non ci sono le aspettative degli altri anni, vediamo come va, anche se le cose stanno andando bene; noi abbiamo molte prenotazioni, quasi come gli stessi anni, quindi siamo molto positivi".

Lo attendono con ansia anche i veneziani. "Quest'anno è un po' a regime ridotto, sappiamo che ci sono meno film, star, ma è sempre il Festival di Venezia per cui per noi il fatto che si faccia ancora, anche a queste condizioni, è già un segnale importante".

E lo è anche per il rilancio del cinema vista la cancellazione di altri grandi appuntamenti come il prestigioso Festival di Cannes.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento