Lunedì, 20 Settembre 2021

Verdone riceve il Marateale e parla di cinema, Italia e pandemia

Il regista: ripartenza? Speriamo non arrivi un'altra variante

Roma, 2 ago. (askanews) - "Per la qualità, la profondità, l'ironia e l'empatia che caratterizzano da sempre i suoi film, una vera carezza per l'anima": questa la motivazione del premio internazionale Basilicata Marateale assegnato al grande attore e regista Carlo Verdone, star della serata finale della kermesse cinematografica che si svolge nella Perla del Tirreno.

Il gigante della comicità italiana, 70 anni, ha tenuto una masterclass all'aperto davanti a numerosi fan. Tra una battuta e un applauso, ha raccontato loro i suoi 44 anni di carriera, il periodo difficile della pandemia, durante il quale ha anche scritto un libro sulla sua vita.

"Sono utili queste manifestazioni estive, perché in qualche modo tengono vivo il cinema che è più protetto perché è all'aperto. Sono utili perché sempre riaggregano in qualche modo la gente, è importante. La condivisione è molto importante, ci manca molto, soprattutto in questo periodo", ha raccontato ad askanews.

"Tutto dipende purtroppo dai numeri, se noi ce la facciamo con questa variante Delta, poi non vorremmo che uscisse fuori un'ennesima altra variante che ci blocca ancora. Però in realtà non ce ne stiamo accorgendo, o forse ce ne stiamo accorgendo, ma noi stiamo ormai convivendo con il virus. Arriverà un momento in cui si adatterà, diventerà influenza, quanto tempo passerà? Non lo so, speriamo il prima possibile insomma"

"L'Italia, adesso non perché sono nato a Roma, ma è il paese più bello del mondo. Ha tutto: ha le montagne, il mare, le scogliere, le grandi campagne, i colori che sono diversi, il nord, il centro, il sud, c'è tutto in questo paese, c'è tutto. La cucina diversa, i dialetti, le tradizioni diverse, è bellissimo, è un paese meraviglioso. Piuttosto che andar fuori, restiamocene qui, stiamo più tranquilli e veramente andiamo a scoprire zone, regioni, che non conosciamo, che hanno dei tesori nascosti che non sapevamo"

"Marateale" ha voluto rendere così omaggio a Verdone, reduce dal successo del suo ventisettesimo film da regista "Si vive una volta sola". I suoi film diventati "intramontabili cult hanno regalato spensieratezza, emozioni ma anche acuti spunti di riflessione per il pubblico", ha commentato il direttore artistico di "Marateale", Nicola Timpone.

Si parla di

Video popolari

Verdone riceve il Marateale e parla di cinema, Italia e pandemia

Today è in caricamento