Sabato, 27 Febbraio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Washington, Conte tiepido su Biden e i sovranisti in difficoltà

Critiche da Pd e Iv al premier per una condanna più netta

Roma, 7 gen. (askanews) - Conte più cauto, maggioranza di governo più netta, sovranisti in difficoltà. L'assalto dei sostenitori di Trump a Capitol Hill fa emergere fratture nella politica italiana che non sempre coincidono con gli attuali schieramenti.

Solo questa mattina - dopo la proclamazione ufficiale di Joe Biden da parte del Congresso Usa, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha scritto un tweet molto "tiepido": "Non vediamo l'ora di lavorare assieme al Presidente Biden e alla Vice presidente Kamala Harris per promuovere insieme un'agenda globale di crescita, sostenibilità e inclusione".

Prima, durante l'assalto al Campidoglio Usa, Conte si era limitato - sempre via tweet - a dichiarare: "Seguo con grande preoccupazione quanto sta accadendo a Washington. La violenza è incompatibile con l'esercizio dei diritti politici e delle libertà democratiche".

Durante le ore più concitate della democrazia americana, era stata molto più netta la presa di posizione del ministro della Difesa Lorenzo Guerini: "Ciò che sta avvenendo a Washington DC è davvero gravissimo. Un attacco all'esito democratico del voto popolare".

Sulla stessa linea, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio: "Quanto sta accadendo a Washington in queste ore è gravissimo. Un vero e proprio sfregio alla democrazia, un attacco alle libertà del popolo statunitense".

Dai partiti di maggioranza, nette condanne sono arrivate da Pd e Italia Viva con i leader Nicola Zingaretti e Matteo Renzi. LeU ha definito Trump "un golpista".

E il centrodestra? Il vicepresidente di Forza Italia Antonio Tajani ha parlato di "totale condanna" per l'assalto a Capitol Hill. Più in difficoltà i sovranisti. Matteo Salvini sui social ha scritto che "La violenza non è mai la risposta o la soluzione ad alcun problema", mentre Giorgia Meloni in un tweet ha affermato di seguire "con grande attenzione e apprensione" quanto stava accadendo negli Stati Uniti, augurandosi lo stop delle violenze "come chiesto dal presidente Trump".

Si parla di

Video popolari

Washington, Conte tiepido su Biden e i sovranisti in difficoltà

Today è in caricamento