rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Film al Cinema

Gli stripper di "Magic Mike" conquistano il box office

Debutto boom per il film sul mondo degli spogliarellisti maschi con Channing Tatum. Per Marco Giusti è "il miglior film in circolazione"

Due milioni di euro in sei giorni: questo il ricco bottino che "Magic Mike", il film diretto da Steven Soderbergh e ambientato nel mondo degli stripclub maschili, ha conquistato dalla sua uscita nelle sale italiane.

Mentre la critica storce il naso di fronte alla storia dello spogliarellista Magic Mike (Channing Tatum, un passato da stripper per davvero), Marco Giusti su Dagospia lo definisce "il miglior film in circolazione".

Roba da far impallidire il Michael Fassbender di "Shame", ridotto secondo il critico a "erotomane anoressico per intellettuali", in confronto alle performance di Tatum e dei suoi colleghi del club Xquisiste.

"Magic Mike" si avvia quindi a diventare un fenomeno di culto? Di sicuro è più di quello che può sembrare. 

I numeri musicali sono coreografati in maniera magistrale e la parte dedicata alla commedia affronta temi importanti come il conflitto di classe nell'America in crisi, per un film che, secondo Giusti, "senza perdere mai il suo lato giocoso e senza perdere un occhio d'amore per i corpi maschili che inquadra, punta su argomenti seri e profondi legati al proprio paese". 

Channing Tatum: attore, sex symbol e..spogliarellista

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli stripper di "Magic Mike" conquistano il box office

Today è in caricamento