rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024

La recensione

Giulio Zoppello

Giornalista

Perché il nuovo film su Godzilla e King Kong ha rovinato l'intera saga

Godzilla e Kong - Il nuovo impero per chi ha seguito fin dall’inizio il MonsterVerse, che ha riportato in vita i giganti del cinema che fu, è la conferma che gli ultimi anni, alquanto amari, non sono stati un caso isolato. Dopo un inizio scoppiettante e incredibile, la saga ha virato verso un commerciale zuccheroso e cartoonistico che trova in questo nuovo, pachidermico episodio, una esemplificazione di come rovinare un universo cinematografico che invece meriterebbe ben altra mano e soprattutto idee molto ma molto superiori. 

Godzilla e Kong - Il nuovo impero, la trama

Godzilla e Kong - Il nuovo impero comincia alcuni anni dopo che King Kong e Godzilla si erano prima combattuti e poi uniti nello sconfiggere il terribile MechaGodzilla. Il gigantesco primate è ormai saldamente adattato nella Terra Cava, mentre il gigantesco lucertolone svolge il compito sostanzialmente di poliziotto dei mostri. Chiedere alla mitica Scilla, che viene sconfitta nella Caput Mundi, tra un pisolino al Colosseo e un Altare della Patria mandato in briciole. Particolari, che volete che sia. Ad ogni modo tutto cambia quando un avamposto nella Terra Cava sotto il controllo della Monarch, viene captato un segnale che avrà come risultato far apparire alla giovane Jia (Kaylee Hottle) una serie di visioni che preannunciano un imminente catastrofe. Una catastrofe mostruosa naturalmente, visto che Godzilla stesso si attiva e si prepara alla battaglia.

Ma contro chi? La Dott.ssa Ilene Andrews (Rebecca Hall), con il veterinario Trapper (Dan Stevens) e al solito casinista Haynes (Brian Tyree Henry) cercheranno di capirlo. Lo scoprirà prima Kong, quando si avventurerà presso lidi esplorati della Terra Cava e farà la conoscenza del terribile Skar King, un altro gigantesco scimmione di una differente tribù, che si rivelerà la minaccia più grave mai affrontata prima. In Godzilla e Kong - Il nuovo impero permane la priorità assoluta di creare una narrazione spaventosa ma non troppo, mostruosa ma non troppo, con cui strizzare l'occhio soprattutto al pubblico americano, alla loro visione dei titani come non qualcosa di sacro, di soprannaturale o profondo come da decenni nella cinematografia giapponese, ma come semplicemente mero divertessiment. 

Non a caso la regia è ancor di Adam Wingard (classico regista aziendalista) e la sceneggiatura ancora di Terry Rossio (veterano delle produzioni per famiglie di Disney e DreamWorks) stavolta con Jeremy Slater. Il problema qui non è neanche, o meglio non solo, un storia prevedibilissima, con personaggi umani che continuano ad essere un orpello quasi ingombrante, ma come tutto quanto puzzi di americanocentrismo vecchia maniera. Questo si avverte anche nella sua dimensione visiva plasticata, artificiosa, tanto muscolare e testosteronica, quanto in ultima analisi assolutamente innocua, incapace di far provare delle vere emozioni. E parlando di mostri, anzi dei due mostri per eccellenza, questo già di partenza è un problema gravissimo, visto il passato cinematografico e l'enorme iconicità che entrambi esercitano da decenni in ogni medium. 

Un film sui mostri senza alcuna ambizione ed epica

Godzilla e Kong - Il nuovo impero arriva dopo Godzilla vs Kong che aveva visto la critica tiepidina e fatto arrabbiare i fan più fedeli, ma in compenso aveva alzato di molto gli incassi, diventando il primo successo in sala del post pandemia. Quando cominciò tutto con Godzilla, dieci anni fa, tutti rimanemmo sbalorditi da come l'avventura, la stessa che aveva animato la pellicola mitologica del 1954, fosse tornata la grande, connettendosi ad una visione quasi da Lovecraft  delle terrificanti creature che Ishiro Honda aveva donato al mondo. Kong Skull Island non era stato da meno, strizzando sicuramente anche l'occhio al remake di King Kong di Peter Jackson e tantissimo altro.In entrambi questi film vi era una trama e una costruzione delll'avventura visiva di altissimo livello, con un'atmosfera a tratti quasi apocalittica, con l'umanità ridotta a pregare inerme o quasi di fronte ai giganteschi colossi.

L'apice era stato senza ombra di dubbio Godzilla II - King of the Monsters, un film mostruoso nel senso più alto del termine, uno scontro tra titani pauroso, che però era troppo "serio" per molti e che non aveva incassato quanto si sperava. Sovente quasi ammantato da tinte se non horror, comunque molto forti, visivamente assolutamente incredibile, aveva sancito la fine del vecchio ciclo, da rivoluzionare offrendo un giocattolone fine a sé stesso. Godzilla e Kong - Il nuovo impero è il perfetto esempio di cosa oggi Hollywood cerca di imporre sempre e comunque: una narrazione generalista per famiglie. Alla fin fine, questo nuovo episodio dei due Kaiju per eccellenza, finisce per sposare in toto i pochi pregi e i tanti difetti del duello precedente, un po' come la saga di Fast & Furious: mette più mostri, più muscoli, ma anche più assurdità e un'incapacità totale di legare non solo con i protagonisti umani, ma proprio con i due mostri.

Godzilla e Kong sono umanizzati al di là di ogni decenza, tanto che sembra di essere finiti in uno dei peggiori episodi di Jurassic World. Non è un caso che lo chiami in causa perché Godzilla e Kong - Il nuovo impero è figlio della stessa volontà di fare pop corn senz'anima ad alto rendimento. Qualcuno potrà dire che in fin dei conti si tratta solo di film su due mostri che si picchiano, ma questa è una lettura assolutamente superficiale, o comunque riduttiva, visto ciò che entrambi hanno sempre simboleggiato e su cui si è scritto e detto tantissimo. Era un film che necessitava di un qualcosa di più di un sacco di effetti speciali, non particolarmente innovativi tra l'altro, e un chilo di zucchero filato messo sopra alla meno peggio. Questo film è perfetto per farvi spegnere il cervello per un paio d'ore ma anche in questo caso, significa veramente avere una visione del cinema alquanto misera. Ogni confronto con Godzilla: Minus One da questo punto di vista è un'umiliazione totale. 

Voto: 5

Si parla di

Perché il nuovo film su Godzilla e King Kong ha rovinato l'intera saga

Today è in caricamento