rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
I premi

Ai Golden Globes delusione per Garrone: trionfa Oppenheimer

Al film di Christopher Nolan ben cinque premi su otto candidature, tra cui quelli per il miglior film drammatico, per la miglior regia e per il miglior attore. A "Barbie" di Greta Gerwig solo due premi

Sono "Oppenheimer" di Christopher Nolan e "Povere creature" di Yorgos Lanthimos i grandi vincitori dell'81esima edizione dei Golden Globe Awards, rispettivamente nelle categorie di miglior film drammatico e in quella di miglior commedia o musical. Delusione per l'Italia: "Io capitano" di Matteo Garrone viene battuto da "Anatomia di una caduta" nella categoria dei film non in lingua inglese. Il lavoro di Justin Triet si porta a casa anche una statuetta per la migliore sceneggiatura originale.

Per "Oppenheimer" di Nolan cinque "globes" tra cui per miglior regia e il riconoscimento a Cillian Murphy come miglior attore protagonista in un film drammatico.

Lily Gladstone ha ricevuto il premio come miglior attrice in un film drammatico per "Killers of the Flower Moon". Emma Stone è stata premiata come miglior attrice in una commedia per "Povere creature!".

Per Barbie il premio come miglior blockbuster dopo i 1,4 miliardi di dollari incassati nel mondo, e un premio come miglior canzone originale per 'What was I made for' di Billie Eilish e Finneas.

Sul fronte televisivo vittorie per "Succession", migliore serie drammatica, e "The Bear", miglior serie comica. Lo scontro, una dramedy sulle conseguenze di un incidente stradale, ha vinto invece come miglior miniserie. Paul Giamatti vince come miglior attore in una commedia per "The Holdovers". Kieran Culkin e Sarah Snook di "Succession" hanno vinto come miglior attore e miglior attrice in un dramma televisivo. "Il ragazzo e l'airone" di Miyazaki si aggiudica la statuetta per l'animazione.

I Globes hanno inaugurato la stagione dei premi di Hollywood. La cerimonia è stata la prima da quando è stata sciolta la Hollywood Foreign Press Association, che per otto decenni aveva assegnato i premi. Quest'anno, dopo che il brand è stato acquistato da una società di private equity e la Dick Clark Production, hanno votato circa 300 giornalisti da 76 paesi del mondo rispetto alla ottantina delle precedenti edizioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai Golden Globes delusione per Garrone: trionfa Oppenheimer

Today è in caricamento