Martedì, 23 Luglio 2024
In sala

Delta: Borghi e Lo Cascio uno contro l’altro tra i canali del Po

Da giovedì 23 marzo arriva in sala il film di Michele Vannucci prodotto da Groenlandia già pesentato al Festival di Locarno

Due uomini sulle sponde opposte della vita e del fiume più lungo d’Italia si fronteggiano per una brumosa terra di nessuno. È questo duello prima a distanza e poi ravvicinato la storia al centro di “Delta”, il nuovo film di Michele Vannucci, già presentato a Locarno e in uscita nei cinema giovedì 23 marzo. I due protagonisti sono incarnati da due grandi attori: Alessandro Borghi nei panni del ‘fuorilegge’ Elia e Luigi Lo Cascio, nel ruolo del buon ambientalista Osso. Nel cast anche Greta Scarpati nei panni di Nani, l’amata sorella di Osso, ed Emilia Scarpati (Anna).

Delta, la trama del film

Sull’ultimo lembo di terra che costeggia il lentissimo passaggio del Po acquitrinoso a pochi chilometri dal mare, una comunità di abitanti cerca di proteggere l’ambiente che, da generazione, dà loro sostentamento ed è la loro casa. Il capo di questo gruppo di ambientalisti che si batte per tenere pulito il fiume soprattutto dai letali sversamenti industriali è Osso, un uomo che per quei veleni ha visto morire il padre e ora, in compagnia della sorella minore fa di tutto per evitare che quella tragedia continui a mietere vittime.

In quella terra brumosa e periferica, frontiera estrema e abbandonata, dove delle istituzioni non si vede nemmeno l’ombra, i cittadini si trovano a fronteggiare una nuova minaccia.

Un gruppo di pescatori di frodo sta facendo strage di animali, attraverso metodi illegali e clandestini che depauperano l’ambiente e rischiano di comprometterne per sempre il delicato equilibrio. I misteriosi ‘pirati’ vengono dall’est Europa, fuggiti dalla polizia rumena che proteggeva il Danubio, hanno seguito uno di loro, Elia, che in queste terre c’è nato per poi trovare la sua strada e la sua famiglia in Europa sudorientale.

Elia è un personaggio misterioso e schivo, ma è visceralmente legato a quello che ormai sente essere il suo ‘clan’. Quando i bracconieri verranno scoperti dagli ambientalisti lo scontro diventerà frontale e vedrà anche il razionale Osso scendere in una spirale di rabbia e violenza fino al duello finale.

Delta, una sfida western tra le paludi di Comacchio

Un western contemporaneo e made in Italy, così può definirsi il nuovo film di Michele Vannucci. È lo stesso regista a raccontare questa ispirazione di genere, che nel film è del resto evidentissima. In una terra di frontiera, quella dell’ultimo lembo di terra prima delle acque, perennemente umida, brumosa e apparentemente sospesa nel lento scorrere del grande fiume e del tempo, esistono tutti gli elementi per costruire lo scontro epico tra due uomini. L’uno, il ‘cattivo’, senza tetto né legge, indurito dalla vita eppure capace di provare attaccamento e sentimento per la gente che lo accolto quando era, presumibilmente in fuga e sicuramente solo, dall’altra parte del continente. L’altro, il buono, è un uomo razionale ma coraggioso, che non esita a battersi per far trionfare la giustizia e, soprattutto per proteggere, prima la propria famiglia, poi la propria comunità.  Ma nell’estrema periferia geografica e umana delle terre sul delta del Po, dove le istituzioni latitano e gli abitanti hanno capito che per risolvere i loro problemi devono attivarsi in prima persona, quando il bene e il male si trovano a doversi fronteggiare per la propria sopravvivenza, i confini diventano sfumati, i valori lentamente si ribaltano e all’esplosione di una spirale sempre più feroce di competizione, scontro, e infine aperta violenza, il cattivo si trova ad essere un animale braccato in fuga e il buono, ferito nel profondo, abbandona ogni pretesa di giustizia per mettersi in cerca dell’unica cosa che placherà il suo animo: la vendetta.

Una storia quella di Delta, che si regge sulla grande interpretazione dei due protagonisti: un Borghi ruvidissimo e chiuso nel tentativo di sfuggire a se stesso prima che agli altri e un Lo Cascio che inizia da virtuoso cittadino impegnato nella difesa dell’ambiente e poi si trasforma man mano che il suo personaggio viene trascinato giù nella lotta all’ultimo sangue con un nemico venuto da lontano che devasta il suo territorio, gli ruba la donna e infine, gli infligge il colpo più doloroso, per rispondere al quale imboccherà una via senza ritorno.

Voto:7

locandina_delta_def

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delta: Borghi e Lo Cascio uno contro l’altro tra i canali del Po
Today è in caricamento