rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
A New York / Stati Uniti d'America

Il concerto inizia tardi, due fan fanno causa a Madonna: "Il giorno dopo dovevamo alzarci presto"

Secondo Michael Fellows e Jonathan Hadden la star e gli organizzatori dello show sarebbero venuti meno agli obblighi contrattuali

Due fan di Madonna hanno fatto causa alla pop star per aver iniziato il concerto con due ore di ritardo, causando (questa almeno è la loro tesi) qualche problema di troppo a chi aveva preso impegni per il giorno successivo. Michael Fellows e Jonathan Hadden avevano acquistato due biglietti per il live del 13 dicembre scorso al Barclays Center di New York: lo show sarebbe dovuto iniziare alle 20.30, ma la cantante si è presentata sul palco solo alle 22.30. Il fatto che i concerti inizino in ritardo è una consuetudine nel mondo della musica, forse però i due fan non si aspettavano che lo show terminasse così tardi.

Nella causa intentata presso la corte federale di Brooklyn, i due hanno spiegato di essere usciti dal Barclays Center intorno all'una di notte aggiungendo di aver incontrato grandi difficoltà nel tornare a casa visto che a quell'ora "i trasporti pubblici erano limitati" e il costo dei taxi si era impennato. Non solo. I due hanno spiegato che il giorno si sarebbero dovuti "alzare presto per andare lavorare" e il rientro a tarda notte ha reso complicato anche assolvere alle loro "responsabilità familiari il giorno successivo". A giudizio dei fan dunque la star e gli organizzatori dello show avrebbero violato gli obblighi previsti dal contratto utilizzando "pratiche commerciali inconcepibili, ingiuste e/o ingannevoli". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il concerto inizia tardi, due fan fanno causa a Madonna: "Il giorno dopo dovevamo alzarci presto"

Today è in caricamento