rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Musica

Ligabue accende l'Olimpico e Roma va in "Mondovisione"

E' partito dalla capitale il tour del rocker di Correggio che ritorna negli stadi dopo 4 anni. Nuove canzoni e vecchi successi si mescolano in un mix perfetto in grado di unire ventenni di ieri e di oggi

Ieri sera "Il muro del suono" l'ha rotto lui, che con "un cerino sfregato nel buio" su 528 mq di schermo che faceva da cornice all'imponente palco e la sua straordinaria energia, ha fatto luce e acceso il tutto esaurito Olimpico di Roma. E' iniziato così il "Mondovisione tour" di Luciano Ligabue che ritorna negli stadi a distanza di 4 anni e stasera replicherà nella capitale, ancora una volta sold out, per poi proseguire nelle altre tappe italiane.

Un concerto che parte dal nuovo album, uscito a novembre e già 5 volte disco di platino, con brani a metà tra i suoi ricordi e sentimenti più intimi come "Per sempre", "Tu sei lei" e la denuncia sociale con "Il sale della terra" mentre sul video scorrono i costi della politica e della giustizia. Numeri, cifre, ma niente in confronto agli oltre 60mila che hanno continuato a cantare sulle note di "Ho messo via", "Piccola stella senza cielo", "Leggero", "Certe notti" e si sono scatenati al ritmo di "Urlando contro il cielo", "Tra palco e realtà", "Balliamo sul mondo".

E ieri a ballare sul mondo c'erano proprio tutti. I nostalgici degli anni '90, oggi "adulti", che hanno sognato e si sono innamorati con "Buon compleanno Elvis" e chi invece a sognare ha iniziato da poco. Insieme, con i sogni di ieri e di oggi, a dimostrare, come insegna Liga, che in fondo "Sono sempre i sogni a dare forma al mondo".

Un tour eccezionale, in cui il rocker di Correggio sarà sempre accompagnato dalla sua storica band (Federico "Fede" Poggipollini, Niccolò Bossini, Luciano Luisi, Michael Urbano e Davide Pezzin) e che proseguirà il 6 e 7 giugno al San Siro di Milano (sold out), 11 e 12 giugno Catania, 12 luglio Padova, 16 luglio Firenze, 19 luglio Pescara, 23 luglio Salerno, 6 settembre Trieste, 9 settembre Torino, 13 settembre Bologna e infine il 20 settembre a Bari.
 
"Mondovisione tour", emozioni, ricordi, ma soprattutto lo straordinario esempio di come uno stadio può e deve essere gioia. E in questo la musica ci riesce benissimo.

Lo stadio Olimpico di Roma in "Mondovisione" con Ligabue

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ligabue accende l'Olimpico e Roma va in "Mondovisione"

Today è in caricamento