rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Musica

Pif contro Laura Pausini: "Non cantare 'Bella ciao' è già prendere posizione"

Il regista: "Al mio funerale cantate 'Bella Ciao. Perché voglio prendere posizione, al riguardo, anche da morto''

''Pensare di non cantare 'Bella Ciao', per non voler prendere posizione, è una gran minchiata. Quando ti rifiuti di cantarla hai già preso posizione''. E' quanto scrive su Twitter il conduttore e autore televisivo e regista Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, sulle polemiche social che si sono scatenate in seguito alla scelta di Laura Pausini di non cantare 'Bella ciao' in uno show della tv spagnola ''perché è una canzone politica", ha spiegato la cantante. ''Al mio funerale cantate 'Bella Ciao - conclude Pif - Perché voglio prendere posizione, al riguardo, anche da morto''.

Ieri, in difesa di Pausini, era invece interventuo Simone Cristicchi. ''Posso capire la scelta della Pausini, ci sono cantanti che non vogliono dichiararsi politicamente e 'Bella ciao' è una canzone che è stata spesso demonizzata e messa al centro di numerose polemiche. Questo però non significa che la Pausini sia per forza di destra. A me dettero del fascista quando feci spettacolo teatrale sulle foibe''. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pif contro Laura Pausini: "Non cantare 'Bella ciao' è già prendere posizione"

Today è in caricamento