rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
"Mi dispiace" / Stati Uniti d'America

A 78 anni fa una rapina in banca, arrestata: è il terzo colpo della sua "carriera"

Sembra un film, ma è tutto vero. Bonnie Gooch è entrata nella Goppert Financial Bank a Kansas City, in Missouri, indossando una mascherina N95 nera, occhiali da sole e guanti in lattice

Rapinare banche non è un "lavoro" solo per giovani. Una donna di 78 anni è stata arrestata con l'accusa di rapina in banca: è la terza volta che le succede.

Sembra un film, ma è tutto vero. Bonnie Gooch è entrata nella Goppert Financial Bank a Kansas City, in Missouri, indossando una mascherina N95 nera, occhiali da sole e guanti in lattice. Si è avvicinata senza tentennamenti allo sportello e ha fatto scivolare verso le mani del bancario un biglietto con la scritta "ho bisogno di 13 mila dollari in banconote di piccolo taglio". È andata via lasciando un altro biglietto all'impiegato, "mi dispiace, non intendevo spaventarla". Dopo il furto è salita sulla sua auto, una Buick Enclave ed è scappata.

È stata fermata poco dopo dalla polizia per un controllo e gli agenti erano inizialmente ignari del fatto quell'anziana signora fosse la rapinatrice a cui tutti stavano dando la caccia. Il denaro era sparso sul pavimento dell'auto e la donna emanava un forte odore di alcol. I precedenti della Gooch risalgono al 1977 e al 2020, in quest'ultima occasione aveva presentato all'impiegato un biglietto di buon compleanno con la classica scritta "questa è una rapina".

La sua libertà vigilata per la rapina del 2020 era terminata nel novembre 2021. Il capo della polizia di Pleasant Hill (un sobborgo di Kansas City), Tommy Wright, ha riferito che la signora Gooch non ha problemi fisici o psicologici "diagnosticati", ma vista la sua età il caso sarà esaminato ovviamente con la massima attenzione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A 78 anni fa una rapina in banca, arrestata: è il terzo colpo della sua "carriera"

Today è in caricamento