rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Rapina finita male / Argentina

Tenta di rubare in un chiosco: la commessa lo prende a pugni in faccia

L'episodio avvenuto nella città di Resistencia, in Argentina: il ladro si è trovato di fronte Yanela Caceres, esperta kickboxer, che lo ha messo in fuga dopo una raffica di colpi

Quando ha visto una ragazza che, sola e indifesa, gestiva il chiosco in orario notturno, il ladro ha pensato di aver di fronte una preda facile. Ovviamente non poteva sapere che l'innocua commessa in realtà era una temibile lottatrice, con anni di esperienza nella kickboxing. Un errore rivelatosi fatale per il rapinatore, il cui tentativo di furto si è concluso con una scarica di pugni e nessun bottino. L'episodio è avvenuto in un chiosco della città di Resistencia, nella provincia di Chaco, in Argentina, dove Yanela Caceres è riuscita a sventare la rapina allontanando il ladro a mani nude. La scena è stata ripresa dalle telecamere di sorveglianza del chiosco: un ragazzo incappucciato, con la scusa di una bottiglietta d'acqua, cerca di far allontanare la commessa dalla piccola finestrella utilizzata per servire i clienti. Aperto quell'unico varco, il rapinatore si avventa sulla ragazza, cercando di sopraffarla, ignaro di avere davanti un'esperta di arti marziali.

Come mostrano le immagini condivise sui social dai media locali, dopo un primo attimo di confusione, la giovane kickboxer mette in scena tutto il suo repertorio con gli arti superiori, colpendo il ladro con una raffica di pugni al volto. Almeno una decina di colpi nel giro di pochi secondi, molti dei quali a segno, che lasciano il ragazzo frastornato. Yalena cerca di afferrarlo per la felpa, prima che il rapinatore riesca a divincolarsi per poi scappare.

La commessa intervistata dai media locali, ha raccontato la tentata rapina: "Prima ha chiesto una sigaretta, ma non le vendiamo più, così mi ha chiesto dell'acqua, che si trova nella parte posteriore del chiosco. Conosco le tecniche usate dai ladri, quindi ho chiuso la finestra del gabbiotto, ma quando l'ho riaperta quel ragazzo mi ha aggredito e ha provato a entrare".

"Voleva afferrarmi - ha aggiunto - e così ho iniziato a colpirlo. Non ho avuto paura, forse perché ero preparata ad affrontare una situazione del genere, anche se non mi era mai capitato di trovarmi in una situazione del genere". Il titolare del punto vendita ha assicurato che verranno aumentate le misure di sicurezza. Nel frattempo, le forze dell'ordine sembra abbiano già individuato il responsabile, un giovane della zona già noto in passato per reati simili.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di rubare in un chiosco: la commessa lo prende a pugni in faccia

Today è in caricamento