rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Finisce male / Venezia

Il futuro sposo che si veste da Gesù all'addio al celibato: multa e croce sequestrata

È successo a Jesolo (Venezia): è intervenuta la polizia locale

Un ragazzo, futuro sposo, per l'addio al celibato si è travestito da Gesù e ha iniziato a trascinare sulle spalle una grande croce di legno, in una sorta di via crucis, girando per le vie del paese con un gruppo di amici. La scena, oltre a non passare inosservata, è stata considerata irriverente, blasfema. È successo sabato sera, 1° giugno, nella zona di piazza Marina, sotto gli occhi di residenti e turisti a Jesolo, comune della città metropolitana di Venezia.

La festa di addio al celibato è costata agli organizzatori 200 euro di multa. Una trovata goliardica, quella del futuro sposo di vestirsi da Gesù, ma che il regolamento di polizia urbana considera irriverente e blasfema. Da qui, spiega il Gazzettino, la decisione di procedere con la sanzione amministrativa di 200 euro e il sequestro della croce. A qualcuno, infatti, la trovata non è piaciuta affatto, al punto da decidere di chiamare la polizia. Quando la pattuglia è arrivata sul posto, ha identificato il gruppo di amici e ha multato il futuro sposo.

Festeggiamenti di questo genere per l'addio al celibato erano molto diffusi fino a qualche anno fa. Ed è proprio per contrastare travestimenti come quello sanzionato sabato scorso che l'amministrazione comunale di Jesolo ha deciso di modificare il regolamento della polizia locale. Con un obiettivo: sanzionare i comportamenti considerati contrari al buon gusto e ai culti religiosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il futuro sposo che si veste da Gesù all'addio al celibato: multa e croce sequestrata

Today è in caricamento