AAA... acquisti

AAA... acquisti

Il condizionatore dei sogni? Piovono reclami su Artic Cube, il cubo più famoso del web

Rinfrescarsi dalla calura acquistando un condizionatore di design, poco ingombrante e -soprattutto- a basso costo? Chi non ha fatto questo sogno durante quesa calda estate italiana. Ma non sempre i sogni diventano realtà: l’Unione Nazionale Consumatori sta ricevendo centinaia di reclami in ordine ad un prodotto molto pubblicizzato sul web, che a giudicare dalle segnalazioni che stiamo ricevendo, starebbe deludendo le aspettative dei consumatori.

Si tratta di Artic Cube, presentato come un “condizionatore” portatile senza tubo: insomma, un piccolo apparecchio per “rinfrescare l’aria” che può essere ordinato sul web (due modelli al prezzo tra i 59 e i 69 euro), ma che una volta consegnato a casa si dimostrerebbe molto diverso da come è presentato on line.

Su internet stanno proliferando siti che propongono la possibilità di ordinare questo apparecchio, ma attenzione: guardate bene le scritte in piccolo. Si tratta di siti pubblicitari che dichiarano di non avere alcuna responsabilità in caso di difetti del prodotto.

Ma che cosa è (o dovrebbe essere Artic cube? Lo leggiamo su uno di questi siti: “Basta riempire il pratico serbatoio d'acqua laterale con un pò d'acqua (...) che servirà ad inumidire il filtro e quindi trasformare l'aria calda in aria fresca (...) si tratta di un metodo di raffreddamento/raffrescamento ecologico ed efficace: Artic Cube non utilizza né gas né refrigeranti chimici, aiuta a purificare ed umidificare l'aria e l'ambiente” (!).

Purtroppo sono già tantissimi quelli che hanno creduto a questo racconto e hanno ordinato il cubo pagando in contanti alla consegna (che i siti promettono in “48 ore lavorative”).

Poi, a leggere le recensioni di chi lo ha acquistato, il quadro si dimostra alquanto diverso: intanto, sembrerebbe che lo stesso apparecchio sia acquistabile presso la grande distribuzione ad un costo pari ai 15 euro. Ma quel che più conta sono i reclami dei consumatori: Artic cube non svolgerebbe la sua principale funzione ossia quella di rinfrescare l’ambiente, ma sarebbe un prodotto così scadente da guastarsi già con i primi utilizzi. Inoltre, sarebbe molto rumoroso e nulla di più di un piccolo ventilatore (e quindi non in grado di rinfrescare l’ambiente).

Per queste ragioni, visto l’ampio coinvolgimento del pubblico dei consumatori, l’Unione Nazionale Consumatori ha diffidato la società produttrice ad interrompere la massiccia campagna promozionale in corso e a sospendere la vendita in attesa di verificare la qualità dell’apparecchio.

Come può difendersi il consumatore in questi casi? Trattandosi di acquisto fatto on line, la prima cosa da ricordare è che è diritto del consumatore poter recedere dal contratto entro 14 giorni: per far ciò è sufficiente inviare una comunicazione scritta al venditore (una email o meglio ancora una raccomandata) comunicando i riferimenti dell’ordine effettuato e l’intenzione di sciogliere il contratto. A seguito di questa iniziativa, il consumatore stesso dovrà restituire il prodotto e il professionista sarà tenuto al rimborso del prezzo.

Per coloro i quali avessero acquistato da più di 14 giorni viene invece in considerazione la disciplina delle garanzie postvendita, che -come è noto- implicano per il venditore (e non per il produttore, quindi fate attenzione a chi indirizzate la vostra comunicazione) di riparare o sostituire il prodotto. Nei casi più gravi (e questo sembra esserlo) dopo aver richiesto la riparazione o sostituzione si può richiedere la risoluzione del contratto e quindi di riavere indietro i soldi.

L’Unione Nazionale Consumatori ha inoltre notato che le condizioni generali di contratto sono di dubbia legittimità. Per questo tutti coloro che sono interessati possono rivolgersi allo sportello dell’Unione Nazionale Consumatori che sta attivando una raccolta di casi su questo Artic Cube.

AAA... acquisti

Attenzione Agli Acquisti: tutto quello che i consumatori non devono fare quando decidono di comprare qualcosa. Dal supermercato all'e-commerce, passando da bollette impazzite e prodotti difettosi: mai credere alla pubblicità e mai rassegnarsi. Parola del Presidente dell'Unione Nazionale Consumatori

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Today è in caricamento