AAA... acquisti

AAA... acquisti

Il canone Rai: istruzioni per l'uso (e per come difendersi)

La notte di Capodanno mi capita di vedere il programma di Rai1 "L'anno che verrà"... Come sapete, essendo un appassionato di televoto, l'occhio mi cade su un avviso in svraimpressione che offriva ai telespettatori l'"opportunità" di inviare Sms di auguri che sarebbero poi comparsi a video... Fin qui nulla di nuovo, non fosse per due non trascurabili dettagli. La Rai avevo previsto che l'invio del messaggio di auguri fosse a pagamento! Se non ricordo male 50 cents per ogni Sms: insomma un'occasione di fare cassa anche la notte di Capodanno...
Cosa ben più grave, il "servizio" non era neppure di qualità posto che le persone (o il software) incaricati di sorvegliare il decoro di questi messaggi di auguri si sono lasciati scappare una bestemmia letta sul video da milioni di telespettatori.
Ecco se ci aggiungiamo lo scandalo per i costi della trasferta a Matera per questo triste spettacolo, in molti continuano a chiederci se questo possa chiamarsi "servizio pubblico".
Il tema è attuale in tempi di Canone Rai: tutti sanno la novità portata dalla Legge di stabilità: da luglio pagheremo il canone con la bolletta elettrica. Quindi la brillante idea  del Governo per recuperare l'evasione (finalità sacrosanta) è quella di presumere che ogni utente di energia abbia una tv, così complicando ancor più gli oneri dei cittadini (ed anche rendendo sempre più illeggibile la bolletta della luce).
Ecco perchè con l'Unione Nazionale Consumatori abbiamo lanciato una petizione chiedendo la riduzione dell'importo, ma soprattutto che la Rai la smetta con palinsesti decadenti, televoti e simili stregonerie, poca copertura del digitale e via dicendo.
Se poi, alla fine della fiera, ancora non vi è chiaro se e come dovrete pagare il Canone, ecco un interessante articolo di istruzioni per l'uso:  

AAA... acquisti

Attenzione Agli Acquisti: tutto quello che i consumatori non devono fare quando decidono di comprare qualcosa. Dal supermercato all'e-commerce, passando da bollette impazzite e prodotti difettosi: mai credere alla pubblicità e mai rassegnarsi. Parola del Presidente dell'Unione Nazionale Consumatori

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Cosa dobbiamo fare ?? Consumare meno di tutto e sognare di vivere un giorno in un mondo migliore , piu' onesto,piu' chiaro, piu' tutto///

Torna su
Today è in caricamento