Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fantozziana inaugurazione a Pisa: il sindaco come la Contessa Serbelloni Mazzanti Viendalmare

"Vado? Vadi". Il sindaco di Pisa Michele Conti replica inconsapevolmente la scena de "Il secondo tragico Fantozzi"

 

"Ho testato la solidità delle porte vinciane" sorride il sindaco Conti dopo aver tentato a più riprese di rompere contro le porte del nuovo collegamento fluviale una bottiglia per inaugurare l'"Incile". La bottiglia però non si rompe e le risate scattano in automatico, così come la condivisione del video 'dell'impresa' sui social.

Qui la scena originale della storica commedia.

Per la città toscana è stata una giornata importante in cui si sono riannodati i fili della storia recisi con il disastroso bombardamento degli Alleati il 31 agosto 1943. Da quell'infausta data l'Incile dell'Arno è rimasto chiuso e inutilizzato, abbandonato all'incuria.

Torna quindi a nuova vita l'opera voluta, come attestano numerose fonti, dal Granduca Cosimo I nel 16° secolo.

Nei piani dell'amministrazione comunale c'è un nuovo passo che nei prossimi mesi verrà messo nero su bianco come impegno concreto: "rendere nuovamente pienamente navigabile anche il tratto urbano del fiume Arno".

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento