Cagliari, picchiavano i pazienti della casa di cura: sospesi 14 operatori

Shock in una clinica sarda che ospita pazienti affetti da gravi disabilità psicofisiche

Foto di repertorio

CAGLIARI - A far partire le indagini, avviate due anni fa, è stato l'esposto di un dipendente della struttura. Maltrattamenti, percosse, lesioni personali, omissione di referto nei confronti degli ospiti affetti da gravi e croniche forme di disabilità psicofisica.

Sono queste le accuse contestate a quattordici operatori della casa di cura "Aias" di Decimomannu, in provincia di Cagliari, ai quali sono state notificate misure cautelari di sospensione dal pubblico servizio per sei mesi. 

Secondo quanto emerso dalle indagini dei militari, iniziate nel 2014, i quattordici operatori avrebbero maltrattato alcuni ospiti della struttura sanitaria (tutti adulti), dove si trovano a causa delle loro condizioni psicofisiche.

"UN LAGER" | ATTENZIONE, IMMAGINI FORTI

cagliari video-2

Potrebbe interessarti

  • Uova, quante possiamo mangiarne (e occhio a come le cucinate)

  • Bere acqua e limone al mattino appena svegli fa bene?

  • Come scegliere salumi e affettati senza correre rischi per la salute

  • Via alla svendita anti-deficit: lo Stato mette in vendita i suoi tesori

I più letti della settimana

  • Tour de France 2019, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di martedì 16 luglio 2019

  • Temptation Island 2019: puntate, anticipazioni e coppie

  • Fine delle speranze: trovato morto Stefano Marinoni, il ragazzo scomparso dal 4 luglio

  • Caterina Balivo felice al battesimo di Cora: grande l’intesa con la figlia del marito

  • Esce a nuotare nel lago e scompare, dopo più di due giorni ricompare sano e salvo: dov'era stato

Torna su
Today è in caricamento