Il padre vuole vaccinare figlia, la madre no: sarà il giudice a decidere

Tutto sarà nelle mani del tribunale civile di Modena. È la prima volta in Italia: a settembre sarà fatta una visita medica per stabilire quali sono le sue condizioni di salute della piccola

Una battaglia tra genitori che finisce in tribunale non è una novità. Di nuovo c'è il motivo: le vaccinazioni. Tutto succede a Modena, dove ora interverrà direttamente il tribunale civile. 

La storia è semplice: il padre vuole far vaccinare la bimba di sei anni, la madre no. Il primo ritiene le vaccinazioni fondamentali, la seconda dannose. Così alla fine sarà il giudice che deciderà la sorte della piccola. A settembre, ha deciso il consulente dei magistrati, sarà intanto fatta una visita medica per stabilire quali sono le sue condizioni di salute. 

Il perito del giudice ha detto che, dopo la visita medica della bambina, a fine settembre depositerà la bozza della sua relazione e darà 20 giorni alle parti per le loro osservazioni. Poi spetterà al tribunale prendere una decisione che sembra non arriverà prima di dicembre. 

È la prima volta che per risolvere il contrasto sulle vaccinazioni tra due genitori deve intervenire di un giudice. La coppia si è separata qualche anno fa e nel 2010 dopo la nascita della figlia avevano deciso inizialmente di non vaccinarla. Quando la Asl chiese loro perché non avevano portato la piccola a fare le iniezioni cosiddette "obbligatorie" (contro poliomielite, tetano, difterite ed epatite B) loro avevano messo nero su bianco la decisione, rivendicando l'obiezione di coscienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni, assegno più leggero a gennaio: "Errore dell'Inps, che cosa fare"

  • Oroscopo Paolo Fox, le previsioni della settimana dal 13 al 19 gennaio 2020

  • Estrazioni Lotto e numeri SuperEnalotto di giovedì 9 Gennaio 2020

  • Aumenti in busta paga da luglio 2020: chi può sorridere

  • Gf Vip, bacio tra Pago e Adriana Volpe. Il marito tuona: "Grande Bordello"

  • Busta paga più ricca da luglio: cambia anche il bonus Renzi, gli 80 euro diventano 100

Torna su
Today è in caricamento