homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-store

Morto Primo Brown: addio al rapper dei Cor Veleno

David Berardi è deceduto la notte di Capodanno all’età di 39 anni. Il cordoglio di amici e fan per uno dei padri della musica hip hop romana

ROMA - Il mondo della musica piange David Berardi, ovvero Primo Brown, il rapper romano fondatore del gruppo Cor Veleno, morto nella notte di Capodanno a 39 anni dopo una lunga malattia.

"Ciao, frate'", è scritto sulla pagina Facebook del gruppo che aveva fondato con l'altro rapper Grandi Numeri e il produttore Dj Squarta. Immenso lo sconforto sui social e tantissimi i messaggi di addio di altri cantanti e musicisti, dei moltissimi amici e fan.

Primo Brown Primero aveva lasciato un post sul proprio profilo Facebook, quando la malattia che lo ha portato via aveva cominciato a manifestarsi: “Ciao regà, vi scrivo qui così smettete con le domande da Cesaroni che solo sapete porre. E scrivo per chi mi conosce, perché del fatto che siete fans fotte cazz. Devo affrontare un viaggio difficile che non so dove porta, e come ritorna indietro, devo solo farlo. Questo bloccherà le mie attività di base per non so quanto, non mi vedrete fare live, e non so darvi altri appuntamenti. Posso solo dirvi che nessuno vi impedirà di ascoltare El Micro de Oro, o qualunque cosa vi piaccia, e di seguire i miei Fratelli di sempre nel massimo della loro espressione creativa. Stessa cosa per l'unica forma femminile di persona che ho imparato ad amare quando pensavo di non esserne più in grado. Anche lei suona le sue corde della Musica, anche della mia, rispettatelo, grazie. Ci vediamo presto”. (da RomaToday)
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Amatrice, viaggio nel paese che non esiste più

    • Cronaca

      Terremoto, raccolti 6,1 milioni di euro grazie agli sms solidali

    • Cronaca

      Terremoto, lettera del vigile del fuoco sulla bara della bimba: "Scusa se siamo arrivati tardi"

    • Cronaca

      Terremoto, anziana chiama i vigili: "Grazie per quello che fate, vi porterei i tortellini"

    I più letti della settimana

    • Sisma nel Centro Italia: "Crolli nella parete est del Gran Sasso"

    • Sesso in strada a Padova: beccati dalla telecamera della caserma

    • Terremoto, la cerimonia funebre per le vittime ad Ascoli: "Non perdiamo il coraggio"

    • Terremoto, intera famiglia uccisa dal crollo del campanile: "La loro casa avrebbe retto"

    • Addio a Giovanni Paladin, pioniere del vino

    • Terremoto: "Ad Amatrice ci sono ancora 15 dispersi, sarebbe un miracolo trovarli vivi"

    Torna su
    Today è in caricamento