Violenti scontri tra tifosi baresi e leccesi in autostrada

E' successo sulla A16 Napoli-Canosa all'altezza di Cerignola, in provincia di Foggia. Incendiato un veicolo

Il veicolo dato alle fiamme. Foto da Lecceprima

Scontri tra tifosi del Bari e del Lecce sull'autostrada A16 Napoli-Canosa nel tratto tra Cerignola Ovest e Candela, nel foggiano. Chiuso il tratto in direzione Napoli a causa di un veicolo in fiamme al Km 156. Secondo quanto riferisce Lecceprima, i tifosi del Lecce, in viaggio verso Roma per seguire la sfida tra la formazione pugliese e la Roma, hanno subìto un agguato da parte di ultras del Bari diretti in Campania per la sfida contro la Cavese. Almeno quattro mezzi che trasportavano i supporter biancorossi, avrebbero sbarrato la strada - forse usando anche dei chiodi - per costringere gli altri veicoli a fermarsi, e far partire l'aggressione. 

Violenti scontri tra tifosi baresi e leccesi in autostrada A16 a Cerignola

Nel corso degli scontri un mezzo che trasportava un gruppo di tifosi leccesi è stato dato alle fiamme, altri veicoli sono stati danneggiati. Sul luogo dell'evento sono intervenuti la Polizia Stradale, i mezzi di soccorso sanitari e meccanici, e il personale di Autostrade per l'Italia.

Questo il commento di Antonio Decaro, sindaco di Bari: "In una giornata in cui a Bari si è vissuto un momento di preghiera e di pace in un clima di serenità e accoglienza (in città c'è stata la visita di Papa Francesco, ndr), le notizie che ci giungono di scontri avvenuti in autostrada, che ha visto coinvolti alcuni tifosi baresi, fanno ancora più male. Non credo ci siano parole per commentare l'accaduto, se non quelle di condanna assoluta, senza se e senza ma, verso azioni così vili e violente che nulla c'entrano con lo sport e i suoi valori. Da sindaco, da barese e da tifoso mi vergogno per loro e chiedo scusa a nome della città di Bari. La storia della nostra città e della squadra di calcio non ha niente a che fare con queste persone, che speriamo ricevano una punizione esemplare".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con un comunicato ufficiale la Ss Bari ha stigmatizzato quanto accaduto: "Questi episodi sono da condannare in maniera netta e categorica. Coloro i quali si sono resi protagonisti di azioni così vili e violente, niente hanno a che fare con la civiltà e la sportività della maggior parte della tifoseria barese. In attesa che le autorità competenti facciano piena luce su quanto accaduto, la società esprime tutta la propria solidarietà all'Us Lecce e ai suoi tifosi, unitamente agli auguri di una pronta e completa guarigiono agli eventuali feriti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Heather Parisi: "La seconda quarantena a Hong Kong? Ecco come stanno davvero le cose"

  • Coronavirus, dagli alimenti alle banconote: a cosa stare attenti quando facciamo la spesa

  • Coronavirus, l'appello disperato di Linda da Londra: "Ci lasciano morire soli a casa come animali"

  • Coronavirus, perché i contagi restano stabili: "Il paradosso del plateau"

  • Coronavirus, Renga: "Nella mia Brescia una tragedia, i nonni non ci sono più"

  • Amedeo Minghi ricoverato: "Avervi accanto è importante" (VIDEO)

Torna su
Today è in caricamento