Treviso, si finge fotografo e adesca minori sul web: arrestato

La polizia ha fermato un 37enne vicentino che aveva proposto un incontro sessuale a una 14enne. Le indagini su segnalazione della madre

TREVISO - Si spacciava per fotografo professionista e, con questa scusa, adescava minorenni sui social network. La polizia postale di Treviso, dopo la segnalazione della madre di una ragazzina di 14 anni, è riuscita a incastrare un uomo di 37 anni residente nel vicentino, nell'ambito di un'operazione per contrastare il cosiddetto Grooming, l'adescamento a fini sessuali di minori.

Il sedicente fotografo è caduto nella trappola degli agenti, che hanno preso il posto della 14enne nei contatti. Le sue intenzioni sono emerse subito: proposte di incontri sessuali, promesse di regali, fino alla richiesta di un appuntamento vero e proprio al quale il 37enne, presentandosi, ha incontrato invece la polizia ad attenderlo.  

Dopo averlo fermato, i poliziotti gli hanno sequestrato alcuni smartphone e materiale informatico che custodiva nella sua casa di bassano. Le indagini comunque non si fermano. La polizia intende verificare se altri ragazzini siano caduti nella sua trappola. (da TrevisoToday)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buoni fruttiferi postali, il "brutto pasticcio" sui rimborsi

  • Bollette luce e gas, buona notizia per metà degli italiani

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 13 febbraio 2020: centrato un 5+1 da mezzo milione

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 18 febbraio 2020

  • C'è posta per te, Maria De Filippi perde la pazienza: "Non ce la posso fa"

Torna su
Today è in caricamento