Un pericoloso omicida è evaso dal carcere di Poggioreale

Robert Lisowski è evaso domenica mattina dal carcere napoletano di Poggioreale. Era detenuto da dicembre per omicidio. La Questura di Napoli fa sapere che l'uomo "è da considerarsi pericoloso". È la prima evasione mai riuscita dal penitenziario partenopeo

Rocambolesca evasione di un detenuto polacco dal carcere di Poggioreale. Il 32enne polacco è evaso questa mattina dal carcere napoletano e sono in corso le sue ricerche da parte di tutte le forze di polizia: Robert Lisowski era stato arrestato dalla Squadra Mobile di Napoli lo scorso 5 dicembre 2018 per omicidio.

Il polacco sarebbe fuggito dal reparto Milano alle 10.30 scappando con una corda fatta di lenzuola. Era uscito dal reparto per recarsi alla messa all’interno della chiesetta, insieme ad un altro centinaio di detenuti.

Si tratta, in cento anni di storia, della prima evasione mai riuscita dal penitenziario partenopeo.

Evaso da Poggioreale: era detenuto per omicidio

detenuto-evaso-poggioreale-2

Alto 1,80 metri circa, Robert Lisowski ha una corporatura magra, carnagione chiara, capelli radi castano chiaro. Al momento della fuga aveva la barba e un'andatura claudicante.

La Questura di Napoli fa sapere che l'uomo "è da considerarsi pericoloso" e chiede a chiunque lo vedesse di "contattare subito i numeri di emergenza e soccorso pubblico".

Robert Lisowski era detenuto in quanto ritenuto responsabile dell'omicidio di Iurii Busuiok, muratore 36enne di origine ucraina, incensurato, il cui cadavere è stato trovato la sera del 1° dicembre 2018 in via Mario Pagano con evidenti segni di coltellate alla gola e al torace. Cinque giorni dopo Lisowski è stato individuato da personale della Squadra mobile e dai Carabinieri della compagnia Napoli Stella e sottoposto a fermo per omicidio aggravato.

Carceri, la provocazione: "Abbattere Poggioreale"

"Poggioreale è un carcere dove lo stato ha fallito ed è per questo che torniamo fortemente a chiedere che venga chiuso e abbattuto" tuona il segretario generale del sindacato di polizia penitenziaria Aldo Di Giacomo. 

"L’episodio di oggi evidenzia ancora una volta il fallimento dell’amministrazione penitenziaria e del suo capo al quale non resta che dimettersi dopo questo ulteriore episodio. Nessuno tocchi comandante e direttore ma il vero responsabile si prenda tutta la responsabilità e lasci l’incarico".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Reddito di cittadinanza? No, grazie. La geniale trovata di Carlo per non lavorare

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • SuperEnalotto, estratto un 5+1 da mezzo milione di euro. I numeri vincenti di Lotto e 10eLotto

  • SuperEnalotto, estratto il 6 da 66 milioni di euro. I numeri vincenti e le combinazioni di Lotto e 10eLotto

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi sabato 14 settembre 2019: i numeri vincenti

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 16 al 22 settembre 2019

Torna su
Today è in caricamento