Studente disabile cade per una buca e muore in ospedale. Niccolò aveva 21 anni

L'episodio due giorni fa a Firenze. La Procura indaga per omicidio colposo. Il sindaco Nardella: "Perdiamo un ragazzo straordinario"

Il giovane deceduto in una foto di alcuni anni fa. Fonte Facebook

È caduto dalla carrozzina a causa di una buca, poi la corsa in ospedale. Sembrava tutto alle spalle. E invece qualche ora dopo la tragica notizia. C'è incredulità a Firenze per la morte di Niccolò Bizzarri, studente disabile di 21 anni iscritto alla facoltà di Lettere, deceduto l'altro ieri in ospedale per cause ancora da accertare. 

La tragedia è avvenuta intorno all'ora di pranzo in piazza Brunelleschi, in pieno centro. Il giovane era appena uscito dalla biblioteca e stava percorrendo in carrozzina il selciato sconnesso della piazza. A un tratto, sembra a causa di una buca abbastanza profonda, è stato sbalzato in avanti, è caduto dalla carrozzina ed ha sbattuto la testa sulle pietre. Niccolò è stato è stato portato in ospedale in condizioni che non sembravano gravi: nella caduta avrebbe perso un dente (lo scrive La Nazione), ma il peggio sembrava alle spalle. In serata però la situazione è precipitata, forse anche a causa di un problema cardiaco. II medici hanno provato a salvargli la vita, ma non c'è stato niente da fare. 

Niccolò Bizzarri, la Procura indaga per omicidio colposo

Sulla vicenda, e su eventuali nessi tra la caduta e la morte, indaga la Procura di Firenze che ha aperto un fascicolo per omicidio colposo. Al momento non ci sono indagati. Gli investigatori stanno osservando le telecamere di sicurezza per ricostruire il momento della caduta.

La salma di Niccolò verrà sottoposta ad autopsia all'istituto di medicina legale di Careggi. Sequestrato anche il selciato con la buca di 10 centimetri su cui è caduta la vittima, buca perlatro riasfaltata subito dopo la caduta di Niccolò. 

Il sindaco Nardella: "Perdiamo un ragazzo straordinario"

"Perdiamo un ragazzo straordinario, che aveva grandissima vitalità, come dimostrava il suo impegno e la sua passione nell'attività universitaria. Conosco la famiglia e sono estremamente addolorato, è un grande dolore per tutti". Queste le parole del sindaco di Firenze, Dario Nardella, sul caso di Niccolò Bizzarri, il ragazzo disabile morto lunedì per arresto cardiaco dopo essere caduto per colpa di una buca. 

"A nome di tutta l'amministrazione comunale rinnovo il cordoglio alla famiglia di Niccolò, al mondo universitario e agli amici - aggiunge Nardella -. Per quanto riguarda i profili di carattere giudiziario, sono state disposte indagini e per il momento non posso rilasciare alcun commento. Sicuramente posso assicurare alla famiglia che la collaborazione del Comune sulla vicenda è totale".

"Che fortuna esserti stato amico"

"Caro Nicco, che fortuna esserti stato amico" scrive invece su facebook un amico del 21enne. "Qualche volta, è vero, la sedia te l’ho spinta io, ma ti garantisco che eri te quello che mi trascinava sempre. Con il tuo non lamentarti mai mai mai di nulla, con la tua tenacia, con la tua serietà nello studiare, con i tuoi messaggi durante le elezioni, con la tua fede mai formale e la tua certezza nella bontà del destino. Ti tengo per sempre nel cuore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A 12 anni va in ospedale per il mal di pancia: scoprono che è incinta di sette mesi

  • Oroscopo Paolo Fox, le previsioni della settimana dal 20 al 26 gennaio 2020

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Sanremo 2020, la furia di Claudia Gerini contro Amadeus: "Comportamento inaccettabile"

  • Vive con il cadavere del fratello, morto da tre mesi, ai piedi del letto

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 16 Gennaio 2020

Torna su
Today è in caricamento