Manovra, il richiamo dell'Europa: "Lettera va presa sul serio"

La Commissione Europea segnala un serio rischio nei conti pubblici italiani. Tuttavia l'atmosfera tra Bruxelles e Roma è cambiata da quando al ministero dell'economia siede Roberto Gualtieri e dalle due parti ci si scontra con toni ben più "distesi"

Il commissario europeo agli affari economici Pierre Moscovici (Foto Ansa)

La lettera inviata dalla Commissione Europea al governo italiano in cui si chiedono chiarimenti sul documento programmatico di bilancio 2020 "deve essere presa sul serio", sia "perché indica un certo numero di problemi e di segnali d'allarme", sia "perché suggerisce una gestione seria" delle finanze pubbliche. Lo sottolinea il commissario agli Affari economici Pierre Moscovici, a margine dei lavori della plenaria del Parlamento Europeo a Strasburgo.

La Commissione ha inviato lettere simili a Finlandia, Belgio, Spagna, Portogallo e Francia. Ma per l'Italia la Commissione Europea segnale il serio rischio di una deviazione significativa.

Tuttavia l'atmosfera tra Bruxelles e Roma è cambiata da quando al ministero dell'economia siede Roberto Gualtieri e dalle due parti si da nota di toni "distesi". Tanto è vero che lo stesso "falco" Moscovici ha spiegato che non è stato chiesto all'Italia di riscrivere la manovra economica.

"Sarà sempre questa Commissione che darà le opinioni sul bilancio, prima di fine novembre, e sarà in quel momento che si conoscerà il giudizio finale".

Manovra, quali problemi ha rilevato l'Europa

Moscovici ha rivelato alcune anticipazioni sulle previsioni di crescita economica che riguardano l'Italia, evidenziando come per il nostro Paese si tema una crescita piatta, o nulla. Non dissimile dalla situazione dell'Eurozona nel suo complesso. Il politico francese ha altresì ammonito l'Italia a portare avanti politiche economiche più rigorose: 

"Al Consiglio Ecofin informale di Helsinki bbiamo avuto una prima discussione sulla 'fiscal stance', l'approccio di bilancio dell'Eurozona nel suo insieme. I paesi, come l'Italia, con un livello molto alto di debito dovranno avere una politica seria, che però non vuol dire austera; altri paesi come la Germania o l'Olanda, che hanno margini di bilancio molto più importanti, dovranno utilizzarli per la crescita".

I rilievi dell'Europa non preoccupano - almeno in apparenza - il governo che dovrà rispondere entro 24 ore ad alcuni chiarimenti. 

In particolare, nella lettera inviata da Valdis Dombrovskis e da Pierre Moscovici, rispettivamente vicepresidente della Commissione Ue e commissario europeo, al ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, si precisa che la legge di bilancio dell'Italia "non è conforme ai parametri di riduzione del debito nel 2020".

Se Conte parla di "interlocuzione doverosa", è il viceministro all'Economia, Antonio Misiani, a spiegare come il cavillo verta sul deficit al 2,2% Nei fatti è la stessa lettera dell'Ue a prendere nota della richiesta di flessibilitá da parte del Governo italiano per eventi eccezionali.

Debito pubblico, l'Italia brucia 63,6 miliardi di interessi

scadenze titoli di stato-2

Come ampiamente spiegato dall'Osservatorio dei Conti pubblici dell'Università Cattolica di Milano, se le entrate fiscali sono inferiori alle spese (stipendi della Pa, pensioni, investimenti e interessi passivi, ndr) lo Stato ha un deficit che deve finanziare. Dove reperire dunque queste risorse?

Tutti i governi hanno sempre asserito di voler ridurre la spesa pubblica, salvo poi essere smentiti dai fatti. Generalmente lo Stato ricorre al collocamento di titoli sul mercato. Ora le passività sfioreranno i 200 miliardi di euro nel 2019. E la spirale sarà tutt'altro che virtuosa dato che il debito pubblico segnerà nuovi record: secondo gli ultimi documenti prodotti dal governo i nuovi dati rivedono il debito pubblico al 134,8% del PIL, per poi salire al 135,7% alla fine di quest’anno

Nonostante questo ben 16 miliardi degli oltre 30 totali che servono per finanziare le promesse fatte da Movimento 5 stelle, Partito Democratico, Italia Viva e Sinistra ai propri elettori sono in deficit.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni, c'è una buona notizia sull'età di vecchiaia

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 9 novembre 2019

  • Tasse sulla casa, arriva la nuova Imu (e scompare la Tasi): cosa cambia

  • Dal bonus in busta paga ai buoni pasto: cosa cambia nel 2020 per i lavoratori dipendenti

  • Mamma scomparsa, vede il disegno della figlia a Chi l'ha visto e si fa viva con l'avvocato: "Sto bene"

  • Natalia Titova: "La malattia è peggiorata, costretta a lasciare 'Ballando con le stelle'"

Torna su
Today è in caricamento