Su Fb è boom di autoscatti sexy, "Le Iene" spiegano perchè

Enrico Lucci ha intervistato alcune giovani ragazze che hanno ammesso di pubblicare foto osè per cercare conferme dal mondo esterno. Non solo un gioco, ma una vera e propria "dipendenza"

Autoscatti osè, foto dal sapore hard, immagini che il buon gusto vorrebbe restassero private, anzi, privatissime...tutto questo si ritrova largamente sul web e inonda i vari social network, con Facebook, Twitter e Instagram in prima fila.

Attenzione, non stiamo riferendoci a modelle o professioniste dell'immagine, ma a giovani e giovanissime che non sanno resistere all'idea di esporre immagini audaci in cerca di approvazione e complimenti, utilizzando Facebook e company come vere e proprie vetrine per mettere in mostra le proprie grazie.

Alcune esponenti di questa "categoria" di utenti sono state intervistate da Enrico Lucci e l'ammissione generale è che si tratta di un modo per ricevere conferme da parte dei ragazzi.

A dire il vero, più che ammirazione le foto in bikini o con indosso capi di lingerie provocante ricevono spesso commenti "volgari" da parte dagli amici maschi, commenti che, lungi dal lusingare i soggetti delle foto, lasciano l'amaro in bocca e sanno tanto di "donna-oggetto".

D'altra parte, quando le foto stesse scivolano via e non si aggiudicano una bella schiera di "Mi piace", è una vera tragedia: le protagoniste delle foto diventano improvvisamente insicure e affamate di conferme, tanto da chiedersi "cos'abbiano che non va"?

Spesso, la pubblicazione di foto hot nasconde anche una speranza, quella di divenire popolari e trovare un lavoro nel mondo dello spettacolo, magari confidando nella - remotissima - possibilità che un qualche talent scout ne rimanga colpito e inviti la protagonista dell'immagine ad una cast o ad un provino.

Insomma, i social network vengono utilizzati a volte come potenzali trampolini di lancio per aspiranti showgirl. Ma siamo sicuri che basti pubblicare una foto sexy sul proprio profilo per raggiungere fama e successo?

Chi lo sa. Di sicuro però, come hanno ammesso le stesse ragazze interpellate, questa abitudine è diventa mano a mano una vera e propria "dipendenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, ecco cosa cambia davvero dal 1° gennaio 2020

  • Bollette luce e gas, buone notizie per metà delle famiglie italiane

  • Michelle Hunziker 'presenta' le figlie Celeste e Sole: tali e quali a mamma e papà (FOTO)

  • Prende il reddito di cittadinanza ma ha un bar: la sanzione è da capogiro

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 12 dicembre 2019

  • Sonia Bruganelli: "Paolo Bonolis? La passione se n'è andata"

Torna su
Today è in caricamento