Cina, si sente male sul bus e muore per hantavirus: viene trasmesso dai topi

L'uomo ha accusato un malore mentre stava andando al lavoro, poi è deceduto in ospedale. E' risultato negativo al Covid 19, ma positivo all'hantavirus, conosciuto dal 1950. Ecco cos'è e come si trasmette

Foto di repertorio

Mentre l'attenzione del mondo è tutta sull'epidemia di coronavirus, dalla Cina arriva la notizia di un decesso provocato da un altro virus, conosciuto con il nome di hantavirus, che viene trasmesso dai roditori. La vittima è un operaio che ha accusato un malore mentre stava andando a lavorare, lunedì scorso, a Shandong insieme ad altri 29 colleghi. Trasferito all'ospedale della contea di Ningshan, l'uomo è deceduto nel giro di poche ore. Gli altri passeggeri dell'autobus sono risultati negativi al test del coronavirus e si stanno aspettando i risultati di quello dell'hantavirus, ma si ritiene improbabile che siano stati contagiati.

Hantavirus, cos'è e come si trasmette

Come riporta Globalt Times, il caso ha suscitato molto interesse, sia in Cina che nel resto del mondo. "A differenza del Covid 19, l'hantavirus nella maggioranza dei casi non viene trasmesso attraverso il sistema respiratorio, ma attraverso le secrezioni corporee ed il sangue di un paziente malato può avvenire il contagio tra umani", ha dichiarato Yang Zhanqiu, virologo dell'università di Wuhan precisando che normalmente i pazienti non vengono attaccati dal Covid19 e dall'hantavirus allo stesso tempo.

Noto anche come febbre emorragica con sindrome renale, l'hantavirus è un'infezione virale caratterizzata da febbre, tendenza ad emorragie e danni ai reni. Può essere provocata da contatti con roditori, come aver mangiato cibo toccato da loro o respirare in ambienti contaminati dalle feci dei roditori. I casi si registrano prevalentemente in villaggi tra maggio e giugno e tra ottobre e dicembre."Non c'è motivo di preoccuparsi per l'hantavirus, è una malattia prevenibile e controllabile e ci sono vaccini", ha detto ancora Yang, precisando che la diffusione nelle città è molto scarsa e che oltre che in Cina vi sono stati casi in Russia, Finlandia e Svezia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Hantavirus, origini e mortalità

Ma niente panico, l'hantavirus non è assolutamente una nuova conoscenza e, anche se presenta sintomi simili al Covid 19, raramente si trasmette da uomo a uomo. Come il coronavirus, anche l'hantavirus racchiude una famiglia di virus e prende il nome dal fiume dove i soldati statunitensi vennero contagiati nel 1950, durante la Guerra in Corea. Secondo il manuale Msd (il manuale di diagnosi e terapia Merck) l'hantavirus viene trasmesso dai roditori all'uomo e può causare gravi infezioni ai polmoni (con tosse e respiro affannoso) o ai reni (con eruzione, dolore addominale e talvolta insufficienza renale). Il virus viene considerato raro, ma secondo i dati del centro statunitense per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc), la sua mortalità è del 38%. Il periodo di incubazione è molto lungo, con i sintomi che possono presentarsi anche otto settimane dopo il contagio, che può avvenire dopo l'esposizione a urine fresche, escrementi o saliva di roditori infetti, o attraverso il morso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Heather Parisi: "La seconda quarantena a Hong Kong? Ecco come stanno davvero le cose"

  • La testimonianza di Heather Parisi dalla Cina: "Oggi possiamo uscire, ma vietati tavoli al bar"

  • Coronavirus, l'appello disperato di Linda da Londra: "Ci lasciano morire soli a casa come animali"

  • Amedeo Minghi ricoverato: "Avervi accanto è importante" (VIDEO)

  • Coronavirus, anziani restano senza acqua: la figlia chiama il 112 dalla Germania

  • Coronavirus, Renga: "Nella mia Brescia una tragedia, i nonni non ci sono più"

Torna su
Today è in caricamento