F35, li compreremo tutti: "Renzi ci ha preso in giro"

Nonostante le dichiarazioni pubbliche, il governo ha deluso tutti coloro che in questi mesi si sono attivati contro l'acquisto dei caccia. Entro il 2020 l'Italia comprerà i primi otto. Riparte così la mobilitazione per il disarmo

Alla fine sembra proprio che l'affare sia andato in porto: il ministero della Difesa acquisterà 38 caccia militari F-35 entro il 2020 come spiega il "Documento programmatico pluriennale per la difesa". Questo è il numero di aerei "strettamente necessario a sostituire le capacità che saranno perse nei prossimi anni". Successivamente il programma sarà rimodulato, per "generare un ulteriore efficientamento della spesa". Insomma niente dimezzamento degli acquisti, come chiesto da società civile e associazioni. Secondo la Difesa il costo complessivo dell’operazione è stimato in circa 10 miliardi di euro. 

IL GOVERNO CONTRO IL PARLAMENTO - Si riapre quindi la polemica sui costi soprattutto viste le promesse fatte in questi mesi a chi ha sostenuto il disarmo. Perché in realtà il Parlamento si era anche espresso in modo chiaro con una mozione che ne prevedeva il dimezzamento, ma il governo ha invece confermato in pieno il programma di acquisto. In tutti questi mesi la mobilitazione contro l'acquisto dei caccia è stata costante: la campagna "Taglia le ali alle armi" aveva anche calcolato come si sarebbero potuti investire in altri campi quei soldi destinati agli F-35. 

VIDEO: AL POSTO DI UN CACCIA...VENTI TRENI

UNA SPESA INQUANTIFICABILE - Se il budget per i caccia doveva essere "dimezzato" da quanto riportato dal documento della Difesa non sembra aver subìto alcuna modifica. E sul tema ancora c'è poca chiarezza, visto che proprio dal ministero ha fatto sapere che "la tabella relativa al programma F-35 contenuta nel Documento programmatico pluriennale riporta i costi complessivi dello stesso programma a monte del riesame che verrà condotto, tenendo conto sia degli impegni presi dal governo in sede parlamentare sia del processo di revisione strategica intrapreso dalla Difesa". Insomma ancora non è chiaro quale sarà il costo complessivo e il preventivo di spesa potrà, in futuro, subire modifiche

"CI HANNO PRESO IN GIRO" - Sul piede di guerra l'opposizione, Sel e Movimento 5 stelle: "Renzi ha clamorosamente preso in giro gli italiani, non ha mantenuto gli impegni e ha imbrogliato il Parlamento". E' stata anche annunciata la futura mozione di sfiducia nei confronti del ministro della Difesa Roberta Pinotti. Il ministero non si è fatto intimorire e ha risposto con una nota ufficiale, sottolineando come il programma F-35 generi un forte ritorno industriale: "A fronte di un investimento totale pari a circa 3,5 miliardi di dollari - scrive la Difesa - i ritorni industriali in termini di contratti acquisiti sono pari a circa 1,6 miliardi di dollari". 

Dall'altra parte c'è chi invece vede un altro possibile investimento se i soldi che andranno nei caccia venissero risparmiati. E non stiamo parlando di cifre ridotte: sono 3,5 i miliardi di euro già spesi solo per le fasi preliminari, ai cui si aggiungono altri 900 milioni di euro per i contratti di acquisizione degli aerei. Una spesa folle per la Rete nazionale disarmo, soprattutto se si pensa agli "altri investimenti" che sarebbe possibile fare con quegli finanziamenti, come spiega il portavoce della Rete Francesco Vignarca:

Per mesi abbiamo chiesto un taglio di questo budget ma non ci è stato possibile capire come il governo si stesse muovendo, visto che le tabelle relative agli acquisti erano sparite dalla legge di Stabilità della fine del 2014. Non si sapeva quanto si sarebbe speso nel 2015 perché il capitolo di acquisti armati non aveva il dettaglio. Poi siamo arrivati a questo documento: non solo si verifica che i soldi sul 2015 sono previsti tutti ma complessivamente non c'è stata nessuna riduzione. Tutte le discussioni fatte finora sono state inutili perché il governo ha fatto quello che voleva e ha tirato dritto per la sua strada, indifferente a tutto. Ma perché allora non se ne parla chiaramente? Forse perché i cittadini sono contrari a tutto questo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Loredana Bertè: "Abbiamo nascosto in soffitta Mimì per un anno"

  • Bollo auto, due novità importanti in arrivo dal 1° gennaio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e SuperEnalotto: estratto il 5+1 da mezzo milione. I numeri di martedì 3 dicembre 2019

  • Estrazioni Lotto oggi e SuperEnalotto: i numeri di sabato 7 dicembre 2019

  • Scoperto "esercito" di badanti evasori totali: alcuni prendevano pure la disoccupazione

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 5 dicembre 2019

Torna su
Today è in caricamento