Sigarette, dal 2 febbraio la nuova legge: tutte le novità

Dalle multe - salatissime - per chi getta le cicche in terra o al mare ai pacchetti "shock". Ecco le novità del "collegato ambientale"

Foto Infophoto

ROMA - Gettare i mozziconi di sigarette a terra costerà caro. Dal 2 febbraio in vigore il collegato ambientale che prevede multe fino a 300 euro per chi si macchierà di questa colpa. Il testo prevede all'art.40 anche il divieto di gettare fuori dai cassonetti gomme da masticare, scontrini e fazzoletti di carta "al fine di preservare il decoro urbano dei centri abitati e per limitare gli impatti negativi derivanti dalla dispersione incontrollata nell'ambiente di rifiuti di piccolissime dimensioni". 

DOVE FINIRANNO I SOLDI - Il 50 per cento delle multe sarà versato all'entrata del bilancio dello Stato per essere riassegnato ad un apposito fondo, istituito presso lo stato di previsione del ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare mentre, il restante 50 per cento sarà destinato ai comuni che avranno somministrato le multe e potrà essere utilizzato per campagne di informazione sul tema, volte a sensibilizzare i consumatori sulle conseguenze nocive per l'ambiente o per la pulizia del sistema fognario urbano. 

NUOVI DIVIETI - Dal 2 febbraio scatta il divieto di fumo in auto in presenza di minori o di donne incinte e all’esterno degli ospedali. Il divieto di vendita ai minori si estende, inoltre, alle sigarette elettroniche, alle ricariche con contenuto di nicotina e ai “prodotti del tabacco di nuova generazione”. Si inaspriscono anche le sanzioni ai tabaccai per la vendita ai minori: da 500 a 3mila euro per la prima violazione con la sospensione per 15 giorni della licenza, che sarà revocata in caso di reiterazione, con un’ammenda da mille a 8mila euro.

PACCHETTI SHOCK - Nel frattempo ci si prepara ad accogliere i pacchetti con immagini shock a colori, ad esempio di persone in ospedale a causa del fumo e di organi malati, accompagnate da avvertenze sulla salute (il decreto acclude un catalogo di immagini e testi), e dal numero verde al quale rivolgersi per smettere di fumare. La normativa prevede che fotografie e scritte coprano il 65% del fronte e del retro di ciascuna confezione, mentre oggi le scritte con contorno nero occupano il 30-40% del pacchetto. 

pacchetto-sigarette-foto-polmone-2

PACCHETTI DA DIECI - Quanto ai prodotti, non ci saranno più sigarette aromatizzate. addio anche ai pacchetti da 10 pezzi, che si considera favoriscano l’approccio al fumo dei giovani, mentre le buste di tabacco da arrotolare non dovranno contenere meno di 30 grammi di prodotto. Le nuove confezioni cominceranno a circolare dal prossimo 20 maggio, mentre i “vecchi” pacchetti non potranno più essere immessi sul mercato dopo il 20 maggio 2017. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (18)

  • metterei anche in lista chi < caga > x strada ( feci umane)

  • Ah, tanti comuni hanno un solo vigile urbano oppure tanti non c'è l'hanno, chi è che dovrebbe scendere per applicare la sanzione? Il SINDACO? Oppure li dove non c'è un vigile urbano o ce ne solo uno lasciamo correre?

  • Tutti i comuni medio -piccoli hanno i loro dipendenti SOCIALMENTE UTILI di cui in molti non sono nemmeno seguiti, tengono pulito le piazze importanti e quindi è tutto a posto, poi ti giri un pochino più in là nulla di tutto ciò è stato fatto. Fai il giro del paese e tutto è come i giorni prima, poi ti scappa l'occhio e vedi il furgoncino del comune fermo dinanzi all'entrata della propria casa che sta pulendo il proprio cortile magari prendendo pure la sua mancetta sottobanco . Certamente avranno un responsabile comunale ma, non è abbastanza organizzare il lavoro in ufficio, bisogna seguirli anche sul campo avendo un occhio e un passo in avanti facendo interventi mirati su tutto il territorio, tutto questo invece non viene fatto quindi il socialmente utile si sente in diritto di fare quello che vuole, all'entrate e alle uscite di tutti i paesi ci sono dei degradi all'inverosimile,i fossi a raso della strada (entrando in paese ) sono pieni di ogni tipo di schifezza, bottiglie e lattine di birra, sacchetti di immondizia, pezzi di motorini, insomma trovi di tutto , entrando nel mio paese nel fosso che accompagna la strada oltre che bottiglie e immondizia c'è pure un palo dei cartelli stradali spezzato a punta con il suo blocco di cemento alla base che se per caso in bicicletta (e ne passano molte specie all'inizio della bella stagione ) ma nessuno di questi socialmente utili se non sono coordinati più di là del loro naso non vanno . Parto da quello che sopra ho citato per arrivare al punto delle nuove norme applicate alle sigarette. Tutti i comuni devono attrezzarsi di tutto l'occorrente per mettere la cicca delle siga, lattine, fazzoletti, cicca da masticare , tutti i comuni piangono miseria, non janno

    • Tutti i comuni medio -piccoli hanno i loro dipendenti SOCIALMENTE UTILI di cui in molti non sono nemmeno seguiti, tengono pulito le piazze importanti e quindi è tutto a posto, poi ti giri un pochino più in là nulla di tutto ciò è stato fatto. Fai il giro del paese e tutto è come i giorni prima, poi ti scappa l'occhio e vedi il furgoncino del comune fermo dinanzi all'entrata della propria casa che sta pulendo il proprio cortile magari prendendo pure la sua mancetta sottobanco . Certamente avranno un responsabile comunale ma, non è abbastanza organizzare il lavoro in ufficio, bisogna seguirli anche sul campo avendo un occhio e un passo in avanti facendo interventi mirati su tutto il territorio, tutto questo invece non viene fatto quindi il socialmente utile si sente in diritto di fare quello che vuole, all'entrate e alle uscite di tutti i paesi ci sono dei degradi all'inverosimile,i fossi a raso della strada (entrando in paese ) sono pieni di ogni tipo di schifezza, bottiglie e lattine di birra, sacchetti di immondizia, pezzi di motorini, insomma trovi di tutto , entrando nel mio paese nel fosso che accompagna la strada oltre che bottiglie e immondizia c'è pure un palo dei cartelli stradali spezzato a punta con il suo blocco di cemento alla base che se per caso in bicicletta (e ne passano molte specie all'inizio della bella stagione ) ma nessuno di questi socialmente utili se non sono coordinati più di là del loro naso non vanno . Parto da quello che sopra ho citato per arrivare al punto delle nuove norme applicate alle sigarette. Tutti i comuni devono attrezzarsi di tutto l'occorrente per mettere la cicca delle siga, lattine, fazzoletti, cicca da masticare , tutti i comuni piangono miseria, non hanno soldi nelle casse, vorrei proprio sapere in quanto tempo riescono a mettersi in Operatività per poterci dare l'opportunità di seguire queste nuove norme. Penso che per dare una multa i vigili urbani dovranno camminare in coppia perché andrebbe in onda : la mia parola contro la sua

      • Ah

  • Parlando di sanzioni per chi getta a terra carta, cartine, gomme da masticare, sigarette e cos'altro vi viene in mente, verrebbe da dire che il 50% (delle sanzioni) destinato ai comuni dovrebbe essere VINCOLATAMENTE riservato al miglioramento e/o potenziamento dei servizi di PULIZIA e DECORO urbano, visto che in molti comuni (con la scusa del "non ci son soldi";) non puliscono più nemmeno marciapiedi e strade nei centri urbani, fіguriamoci appena fuori la piazza principale del paese (o svuotare i cestini). Aggiungo che se qualcuno la smettesse poi di aspettare che sia qualcun'altro a far le cose (la Provincia, l'ANAS, le Regione, il Consorzio di Bonifіϲа, lo spirito santo), ad esempio per la pulizia dei canali adiacenti le strade (pieni di ogni sorta di schifezza), forse si eviterebbero quei simpatici episodi di tracimazione dei suddetti canali, che finiscono poi per allagare le strade (casomai causando incidenti) e/o allagare case/garage/cantine dei soliti sfіgati. Ad esempio gli operatori ecologici (ovvero netturbini, ovvero spazzini) che nei piccoli paesi passano più tempo al bar a bere "dei bianchi" (aka, bicchieri di vino bianco e/o equivalente diffusa bevanda alcolica locale) che rendersi utili per quello che sono pagati, potrebbero alla bisogna essere usati per rimuovere da bordo strada e dai canali il pattume lanciato nei suddetti dai vari cretini che abbondano tra la popolazione italiana e d'importazione, detriti e "rudame" vario trasportato dall'acqua, accumuli d’erba, rami ed altra vegetazione risultante dalle operazioni di taglio dell'erba a bordo strada (che in Trentino raccolgono e spazzano via subito, ma nel resto d'Italia viene sparsa a random tra strada, canali e guard-rail). Oppure potremmo parlare dei cestini, sparsi tra parchi e strade dei comuni, che quando non sono vandalizzati dai soliti idіοti, spesso sono comunque inutilizzabili perchè strabordano di ogni. Ecco: svuotarli di tanto in tanto.. casomai tanto e spesso (sarebbe un incentivo ad utilizzarli). Casomai poi mettiamone qualcuno in più... perchè anche qui, i nostri amici spazzini, pare estendano la loro pigrizia anche in questo. Avete mai fatto caso che ogni tanto spariscono dei cestini e non vengono mai più rimessi? Domanda: quanto dipende dal fatto che il comune non ha i soldi per rimetterlo e quanto dal fatto che chi li dovrebbe svuotare non segnala all'uffіcio tecnico che i suddetti non ci sono più? ...penserò male, ma direi 100% la seconda opzione. Capisci a me, meno sbatti per loro.. ϲаzzo gliene.

    • Ok, tutto perfetto, non fà n'à piega. Aspetta aspetta che mettano la chiavetta su tutti i cassonetti, che poi ci facciamo una risata. Qui in Italia le idee cretine sono sempre al vaglio di essere accettate.

  • Ero un fumatore accanito,.... quindi si farebbe prima a non vendere piu' sigarette e tabacco, secondo me.

    • Ecco, bravo. Poi sarebbe da bloccare anche l'alcol e perchè nò, magari anche quelle nonne che portano i nipoti a scuola (per non parlare delle madri) che parcheggiano in maniera estroversa. E chiudere le slot nei bar? Dai, che così poi ci tassano feci e aria...

    • bravo...purtroppo sono un fumatore ma la penso come te, non so se lo sai ma molti anni fa per qualche mese non si trovavano più sigarette dai tabaccai (non ricordo il motivo) all'inizio è stata dura poi avevamo quasi perso il vizio l'anno rimesse purtroppo...

      • Fu per uno sciopero, Ricordo che andavamo a fare il giro dei tabaccai a comprare tutte le sigarette che trovavamo, riempiendo le sportine di plastica per fare la scorta.

        • vero anche le più schifezze che avevano in fondo al magazzino...ora invece non possiamo fumarle più,dobbiamo solo comperarle per fargli fare cassa e se sgarri anche con le multe ah ah ah!

  • La scomparsa dei pacchetti da dieci serve solo a far cassa e non a tutelare la salute dei giovani; per far questo esiste già una norma, puntualmente disattesa, che vieta la vendita di sigarette ai minori

    • vero e poi essendo il prezzo uguale un solo pacchetto grande gli costa meno...

  • Sono curioso di vedere come si svolgerà e svilupperà la "materia". Ad esempio, da chi, e come, verrà fatta rispettare la legge? Com'è noto, la polizia municipale, quando serve, si trova da tutt'altra parte (questa legge farà il paio con quella legata alle deiezioni canine)!

    • Sarà una maniera più semplice per far cassa senza lavorare troppo. Come già tutti sanno, bisogna anche comprendere che chi viene pagato dallo stato ha sempre questo fardello/onere che deve star attento a non macchiare i vestiti col sudore. Se poi invece gli italiani si svegliano e smettono di credere algi elefanti che volano (il pirla che stà al governo...) si accorgeranno che tra poco l'Italia non esisterà più, altro che ripresa. Siamo praticamente diretti verso la guerra. Ma perchè queste cose non vengono mai spiegate? Io capisco anchec essere di parte, ma cos'à più importanza?

      • Ma io dico no? Se il fumo fa' male xke' lo stato non toglie tutti i tipi di tabacco visto che e' MONOPOLIO DI STATO?

        • Non toglie tutti i tipi di tabacco proprio perchè il tabacco è monopolio di stato e ciò...rende! Anche la ludopatia è una malattia ingenerata da "malati di gioco"! Perchè stato e comuni continuano imperterriti ad autorizzare locali in cui, oltre ad ammalarci, ci si può divertire con le slot machines? Perchè ciò rende, in barba alla salute!

Notizie di oggi

  • Politica

    Matteo Renzi si è dimesso, da Mattarella sfilano i partiti per un nuovo governo

  • Politica

    Crisi di governo, Salvini: "Elezioni subito o la Lega scende in piazza"

  • Cronaca

    Berlusconi ricoverato di nuovo: "Il battito del cuore è irregolare"

  • Cronaca

    Intestazione fittizia e frode fiscale: chiesto il rinvio a giudizio per Fabrizio Corona

I più letti della settimana

  • Referendum 4 dicembre, si vota: notizie e aggiornamenti in diretta

  • Mattarella ferma Renzi, dimissioni congelate fino all'approvazione della legge di Bilancio

  • Referendum 4 dicembre, il no stravince: i dati del Viminale

  • "Renzi deve andare avanti": resta (anche) segretario del Pd ripartendo dal 40%

  • "Bocelli vota Sì: si fida ciecamente?": la gaffe del 'cantante militante' grillino

  • Referendum 4 dicembre: i dati sull'affluenza aggiornati alle 19

Torna su
Today è in caricamento