homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-store

Sondaggi elettorali: la Lista Monti non sfonda, volano Bersani e Grillo

Sondaggio Tecnè per Sky: Pd primo partito con il 35,3% dei voti. Pdl in rimonta: 19,5%. Male la coalizione del professore (12%), bene quella di Ingroia (5,4%). Movimento 5 Stelle al 16%. E se alle urne andassero solo i giovani...

E' vero: siamo solo a inizio gennaio. Alle elezioni mancano quasi due mesi. Ma il sondaggio realizzato da Tecnè per Sky offre una situazione molto chiara sulle intenzioni di voto degli italiani.

Oggi il Pd è, per distacco, il primo partito italiano con il 35,3% dei consensi. E unendo ai voti di Bersani quelli di Sel (4,1%) ecco che, se si votasse oggi, il centrosinistra otterrebbe il 39,4% dei voti.

Al secondo posto, lo schieramento di centrodestra che, con una (probabile) coalizione Pdl (19,5%), Lega Nord (3,9%), La Destra (1,5%), otterrebbe il 24,9% dei consensi.

Spaventoso - in positivo - il risultato di Grillo: il Movimento 5 Stelle, infatti, seppur in calo viene dato al 16%. Ottimo l'esordio elettorale dell'ex pm Antonio Ingroia che entrerebbe alla Camera con il 5,3% dei voti, frutto del 3,8% di Rivoluzione civile e dell'1,5% delle altre forze della sinistra che lo appoggerebbero.

Chi invece non vola, tutt'altro, è il professore. La lista Con Monti per l'Italia (6%), infatti, non incontra il consenso degli italiani. E sommando a questi voti quelli di Udc (4,8%) e Fli (1,2%) ecco che il Grande centro non andrebbe oltre il 12%. Non certo un risultato che farebbe sorridere i vari Monti, Montezemolo, Casini, Fini e Riccardi.

Ma c'è un altro dato interessante da analizzare che emerge dai sondaggi Tecné per Sky: quello del voto giovanile.

Se votassero solo i giovani, infatti, le forze politiche premiate non sarebbero quelle tradizionali, bensì quelle fatte da volti "più nuovi". In primis il Movimento 5 Stelle che passerebbe dal 16% al 21%, quindi Rivoluzione civile, dal 3,8% al 4,3%.

Guadagnerebbe qualcosa anche il Pdl (dal 19,5% al 20%) mentre perderebbe consensi il Partito democratico, che passerebbe dal 35,3% dal voto totale al 31,9% di quello giovanile. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Avatar anonimo di federico
    federico

    siamo alle solite.....Penso che continueremo a stare nella m......chiunque vada a governare l'italia

  • Avatar anonimo di cavazzana massi
    cavazzana massi

    Questi sondaggi esprimono in pieno le attese dei committenti di testate quarda caso !!

  • Avatar anonimo di Riposo Eterno
    Riposo Eterno

    Riposo Eterno, lo trovate su facebook.

  • Avatar anonimo di Davide
    Davide

    Il sondaggio e' del 29/12 Quindi prima della presentazione delle liste. In più va bene usare un campione ma 600 interviste mi sembrano poche per stimare dati statisticamente rilevanti...

    • Avatar anonimo di augustin
      augustin

      raramente i sondaggi superano un campione di 1000 soggetti, ovvaimente rappresentativo secondo modelli matematici ormai consolidati

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Terremoto, si continua a scavare: "Impossibile stabilire il numero dei dispersi"

  • Cronaca

    Terremoto, intera famiglia uccisa dal crollo del campanile: "La loro casa avrebbe retto"

  • Citta

    Crollato l'hotel Roma: una strage sotto le macerie del simbolo di Amatrice

  • Video

    Terremoto ad Arquata, bambina salvata dopo ore sotto le macerie

I più letti della settimana

  • Terremoto, la denuncia degli operatori della Croce Rossa: "Fateci aiutare le vittime"

  • "L' euro penalizza i Paesi poveri come l'Italia, prepariamoci ad uscire"

  • Bonus bebè, cambia tutto: il piano del governo per aiutare le famiglie

  • Renzi: "Si voterà nel 2018, comunque vada il referendum"

  • Minoranza Pd all'attacco sulle tasse, Renzi: "Noi le riduciamo, loro ci dicono di smettere"

  • "Rinviare il referendum di sei mesi, ora bisogna pensare alla ricostruzione"

Torna su
Today è in caricamento