Dovizioso da urlo: beffa Marquez con una magia all'ultima curva

Il pilota forlivese conquista la 23esima vittoria in carriera: "Ho provato qualcosa di pazzo ed ha funzionato"

EPA/DOMINIK ANGERER

Con un sorpasso su Marquez all’ultima curva Andrea Dovizioso trionfa nel Gp d'Austria confermando per il quarto anno consecutivo lo strapotere della Ducati al Red Bull Ring. Il pilota forlivese conquista la 23esima vittoria in carriera, la seconda stagionale dopo quella in Qatar.

Marquez è sempre saldamente in testa al campionato con 58 punti di vantaggio, ma il sorpasso di Dovizioso all'ultimo giro è qualcosa di magico. Misurato e preciso, un gesto tecnico pregevole e di altissimo livello che ha sorpreso un Marquez forse già in odore di vittoria. 

Gp di Austria, la gara

Fuochi d'artificio sin dal via, con gran bagarre tra Dovizioso (gomma soft al posteriore) e Marquez (media) e Quartararo ad approfittarne per prendere il comando. Ottimo spunto di Rossi, a chiudere il gruppo dei primi cinque con Miller. A 23 giri dalla fine Dovizioso prima e Marquez poi fulminano Quartararo e iniziano il duello per la vittoria, con uno stupendo corpo a corpo. Mentre DesmoDovi mette pressione al 93, Miller esce di scena e Rossi comincia a marcare stretto la Yamaha gemella del francese.

Marquez alza il ritmo e prova a fare la differenza, ma la Ducati 04 non molla. È un braccio di ferro cronometrico, mentre si alza il passo di Rossi che perde dal mirino Quartararo. A nove giri dalla fine Dovi rompe gli indugi e si mette in testa, ma Marquez gli resta  francobollato. A tre giri dalla fine inizia la battaglia finale, con sorpassi e controsorpassi. Poi il capolavoro all'ultima curva che mette Marquez ko. 

"Ho provato qualcosa di pazzo ed ha funzionato"

"Mi sembrava impossibile, non pensavo di passarlo in quella curva ma era l'ultima occasione e ci dovevo provare". Commenta così il pazzo finale di gara del Gp d'Austria il pilota della Ducati, Andrea Dovizioso, che conquista l'11esima prova stagionale della MotoGp grazie a un sorpasso all'ultima curva sul campione del mondo in carica Marc Marquez dopo una lunga battaglia ingaggiata con lo spagnolo con continui sorpassi e duelli tra Ducati e Honda.

"Se fossi arrivato troppo lungo sarei stato secondo ma avevo buone sensazioni, mi sentivo forte in quel momento - spiega il pilota forlivese al suo secondo successo stagionale dopo il Gp del Qatar -. In passato ci ho pensato forse troppo, questa volta ho provato qualcosa di pazzo ed ha funzionato. Sono molto contento per il team e per Luca (Semprini scomparso di recente ndr)".

Fonte: Forlì Today →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento