Ufologo trovato morto, è mistero: "Il suo ultimo sms è da brividi"

L'ufologo e teorico della cospirazione Max Spiers è stato trovato morto sul divano di una stanza d'albergo: aveva 39 anni e due bambini piccoli. Alla madre aveva scritto: "Se mi capita qualcosa di brutto, indagate"

L'aveva detto apertamente alla madre: "Se mi capita qualcosa di brutto, indagate". L'ufologo e teorico della cospirazione Max Spiers è stato trovato morto sul divano di una stanza d'albergo: aveva 39 anni e due bambini piccoli. La tragedia risale al mese di luglio. La madre non si rassegna e non crede alla morte per cause naturali, anche perché non è stata fatta alcuna autopsia. 

Vanessa Bates, 63 anni, madre di Max, crede che il governo voglia coprire importanti scoperte sugli Ufo: "Mio figlio si stava facendo un nome tra i teorici della cospirazione ed era stato invitato a parlare ad una conferenza in Polonia nel mese di luglio. Era in compagnia di una donna che non conosceva da molto ed è stata proprio lei ad avvisarmi di averlo trovato morto sul divano. Ma credo che Max abbia scavato troppo a fondo su alcuni argomenti e qualcuno lo volesse morto". 

Spiers nella cerchia dei complottisti era ormai una piccola celebrità, e aveva scritto parecchio su presunti avvistamenti di Ufo e relative "coperture". Pochi giorni prima di essere trovato morto aveva detto alla mamma: "Il tuo ragazzo è nei guai. Se mi succede qualcosa, indagate". 

La madre, insegnante in pensione, non ha potuto fare altro che seguire il "consiglio" dell'amato figlio Max: "Era un uomo in ottima salute, eppure a quanto pare è morto improvvisamente su un divano. Tutto quello che ho è un certificato di morte per cause naturali da parte delle autorità polacche, ma non è stato effettuato nessun esame post mortem, quindi come si può stabilire?". Molti conoscenti e amici di Max Spiers chiedono che si faccia chiarezza.