Gigolò denuncia lo Stato: "Vogliono 200mila euro di tasse ma non mi regolarizzano"

E' successo dopo una indagine sui suoi versamenti in banca: in pratica hanno rilevato un tenore di vita troppo alto per un disoccupato. La Nazione racconta questa vicenda che ha dell'assurdo

Roberto Roy ha 39 anni e di professione è gigolò. E' balzato agli onori delle cronache perché ha tutta l'intenzione di fare causa allo Stato italiano. Il motivo? Gli è stata notificata una cartella dell'Agenzia delle Entrate di 200mila euro, che si ridurrebbero a 70mila se paga subito.

E' successo dopo una indagine sui suoi versamenti in banca: in pratica hanno rilevato un tenore di vita troppo alto per un disoccupato. La Nazione racconta questa vicenda che ha dell'assurdo. La legge Merlin del 1958 parla chiaro: esercitare il meretricio non è reato, ma sfruttarlo sì.

In passato Roy ha più volte cercato di regolarizzare la sua posizione: impossibile. Perché l'unica possibilità per lui sarebbe stata quella di figurare come massaggiatore o con prestazioni occasionali: ma lui non ha la qualifica e quindi risulta a tutti gli effetti senza un lavoro e non denuncia nulla.

Dalle pagine del quotidiano fiorentino Roberto Roy sfoga tutta la sua rabbia:

"Questo è uno Stato ipocrita", tuona Roy "Chiede le tasse a un escort, ma non mette in regola chi pratica questo mestiere. Allora che differenza c'è con un magnaccia?". Da qui la provocazione: "Se lo Stato prende un provento dal mio lavoro, allora è sfruttamento della prostituzione". "Non ho paura di mostrare la mia faccia, non ho paura di dire che sono un accompagnatore", puntualizza il bel Roberto che offre alle signore il suo corpo e il suo tempo, ma "pretendo che se lo Stato vuole parte del mio stipendio, in cambio deve darmi tutele, come fa con gli altri cittadini". Deve insomma metterlo in regola.

Fonte: La Nazione →

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (14)

  • Ha ragione stato ladrone

  • Mi chiamo Brad Gigolo e lavoro come accompagnatore per signore da alcuni anni. Sono pienamente d'accordo con quanto dichiarato da Roy

  • Avatar anonimo di Franco
    Franco

    La Ragione dice che ha ragione; però la legge tributaria, e quindi l'Agenzia delle entrate, non segue la Ragione, ma leggi tutte sue, di tipo medioevale. Ci sono entrate non giusti@#?*%$te e quindi si profila una evasione, che è stata conteggiata in tasse non pagate per 200.000. A lei non importa quale sia la loro origine, e non serve a nulla dire ho fatto marchette, anche se migliaia di clienti fossero disposte a testimoniare che così è stato. Per la legge tributaria conta solo quello che è bianco su nero; cioè ci vogliono documenti scritti. MI dispiace per lui, ma perderà.

  • Avatar anonimo di Andres
    Andres

    C' è poco da fare HA RAGIONE. Se vogliono soldi allora regolarizzatemi la posizione. Non ti pago le tasse se tu stato non accetti il mio lavoro.

  • Avatar anonimo di Carlo Brancaleone
    Carlo Brancaleone

    Anche volendo non ha potuto pagare un euro di tasse, per quale motivo dovrebbe essere sanzionato? Ha pienamente ragione e se sarà obbligato a pagare farà bene a denunciare l'agenzia delle entrare per sfruttamento della prostituzione.

  • Avatar anonimo di boccadirosa
    boccadirosa

    mmmm che bel gigolò

  • Perfettamente ragione. Regolarizzare vuol dire anche sottrarre al malaffare. Ma di questo nessuno si preoccupa, molto meglio mantenere un ipocrita coerenza morale.

  • Questo signore ha pienamente ragione, è ora che il mestiere più antico del mondo venga regolarizzato per entrambi i sessi!

  • Ha ragione e dovrebbero essere questi idioti ad andarsene dall Italia,perchè sono incapici di gestire un paese,perchè sono dei magnacci e perchè sono dei criminali!!!

  • ha perfettamente ragione! siamo un paese totalmente ipocrita

  • Avatar anonimo di ivo
    ivo

    vuoi essere in regola? Vattene dall'italia!

    • Avatar anonimo di Andres
      Andres

      sparati

      • Avatar anonimo di Francesca
        Francesca

        Messaggio alquanto sciocco Andres. Credo che se la categoria di gigolo e prostitute pagassero le tasse sarebbe solo in bene e entrerebbe altro denaro nelle case dello stato. Se esistono prostitute e gigolo signi@#?*%$ che c'è una  domanda e loro so o l'offerta. È in lavoro, discutibile magari per molti, ma lo è 

        • devi fare i conti con il vaticano...la prostituzione non sarà mai legale in italia

Più letti della settimana

  • Attualità

    Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 6 dicembre

  • Attualità

    Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di lunedì 10 dicembre

  • Economia

    Tassa sulle auto, beffa in arrivo: il paradosso della nuova legge

  • Attualità

    Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 11 dicembre 2018

Torna su
Today è in caricamento