Coronavirus, lo sport fa i conti con la pandemia: positivi Rugani e Gobert, cosa succede adesso

Almeno per qualche settimana, forse per tutta la stagione, gran parte del mondo dello sport si ferma. Non tutti hanno compreso quanto sia seria la situazione all'estero. Ieri a Parigi centinaia di tifosi del Psg hanno festeggiato in massa

Rudy Gobert, foto ANSA EPA

Non può che fermarsi tutto. Almeno per qualche settimana. Forse per tutta la stagione. Il mondo dello sport fa i conti con la pandemia di coronavirus. C'è la positività al test di Daniele Rugani, difensore della Juventus. Ma anche quella di Rudy Gobert, star della Nba.

Coloro che tra bianconeri e nerazzurri, che si sono affrontati pochi giorni fa, sono entrati in contatto con Rugani dovrebbero andare in quarantena. Rugani ha giocato titolare contro il Brescia il 16 febbraio e la Spal il 22 febbraio, era invece in panchina a Lione in Champions League il 26 febbraio e con l'Inter l'8 marzo. Tutte le squadre sono state avvisate. 

Coronavirus, positivo anche Gabbiadini della Samp

Dopo Rugani, arriva il secondo caso di coronavirus per un calciatore di Serie A. Si tratta di Manolo Gabbiadini, attaccante della Sampdoria, originario di Bergamo. Il club blucerchiato ha appena comunicato di averlo messo in isolamento e ovviamente avviato le procedure per la quarantena della squadra come da prassi: "Ha qualche linea di febbre ma sta bene", comunica la società.

"Champions League ed Europa League verso lo stop"

Anche le competizioni europee, Champions League ed Europa League, vanno verso lo stop nei prossimi giorni: sarà la Uefa a dover scegliere se continuare fino in fondo. Lo stop è sempre più probabile e potrebbe essere annunciato a breve secondo il quotidiano spagnolo 'Marca'. 

Non tutti hanno compreso quanto sia seria sia la situazione all'estero. Ieri a Parigi dopo la vittoria contro il Borussia Dortmund - partita giocata a porte chiuse - centinaia di tifosi del Psg hanno festeggiato in massa fuori dallo stadio.

Le prossime giornate di Premier League si giocheranno molto probabilmente a porte chiuse e niente calcio trasmesso nei pub (per le abitudini inglesi è una rivoluzione).

Tutto fermo per i prossimi due turni di campionato nella Liga Spagnola. La Ligue 1 francese si giocherà a porte chiuse fino a metà aprile. Molte gare (non tutte per ora) a porte chiuse anche in Bundesliga.

Il campionato di calcio di Serie A potrebbe ripartire sabato 4 aprile, ma siamo davvero nel campo delle ipotesi. 

Gli Europei di calcio della prossima estate sono a rischio, così come le Olimpiadi di Tokyo. Entrambe le competizioni potrebbero essere non cancellate ma rinviate di un anno.

La MotoGp ha posticipato ancora il suo debutto: salta l'Argentina, prima gara prevista il 3 maggio a Jerez (fino a nuovo ordine).

Coronavirus, Nba sospende la stagione: Gobert positivo

L'Nba, la lega professionistica di basket statunitense, ha sospeso la regular season negli Usa dopo che Rudy Gobert, centro francese degli, Utah Jazz è risultato positivo al coronavirus.

La positività del francese è stata comunicata un paio d'ore prima dell'inizio della partita tra Jazz e Thunder. Gobert non era presente alla Chesapeake Energy Arena perché già in quarantena preventiva. Le squadre che hanno incontrato i Jazz negli scorsi giorni stanno adottando tutte le misure del caso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Restando nel mondo del basket, ma in Europa, si fermano anche Eurolega ed Eurocup. E' arrivata, infatti, la decisione ufficiale dell'Euroleague Basketball, che ha deciso di sospendere le due coppe europee di propria competenza. Coinvolte le italiane Olimpia Milano in EuroLega, Virtus Segafredo Bologna e Umana Reyer Venezia in EuroCup.

Coronavirus, il testo del nuovo decreto

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La testimonianza di Heather Parisi dalla Cina: "Oggi possiamo uscire, ma vietati tavoli al bar"

  • Belen contro Barbara d'Urso: l'affondo durante una diretta su Instagram

  • Coronavirus, come sono cambiati i trasporti pubblici durante l'epidemia

  • Fabio Cannavaro dalla Cina: "Oggi è finita la quarantena, ecco la mia testimonianza"

  • Coronavirus, a Rimini guarisce anziano di 101 anni: è nato durante l'epidemia di spagnola

  • Giuliana De Sio dopo il coronavirus: “Uno straccio di donna che però sta guarendo”

Torna su
Today è in caricamento