Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

"Un lavoro da cani", a Euroma2 arrivano gli angeli a 4 zampe

Dal 18 al 20 ottobre. Focus su cani guida Lions per non vedenti

 

Roma, 18 ott. (askanews) - Che si tratti di arrampicarsi sulle macerie, trarre in salvo un bagnante in difficoltà, offrire conforto a un anziano un cane addestrato a svolgere un determinato compito lo fa con impegno e trasporto, mostrandosi un fidato alleato per l'uomo. Un binomio che si rivela quanto mai prezioso per non dire vitale nel caso dei cani guida per persone non vedenti. A tutti i quattro zampe, ma in particolare a questi ultimi, è dedicato "Un lavoro da cani", evento promosso da Euroma2 che da oggi e fino al 20 ottobre offrirà a tutti la possibilità di avvicinarsi all'universo canino con stand, eventi, dimostrazioni.

Un evento, come altri organizzati dal centro commerciale romano, con finalità sociali ed educative, che coinvolge anche alcune scolaresche come spiega Sonia Augenti di Euroma2: "Abbiamo voluto come sempre puntare su un tema che è orientato all'educazione sociale, culturale, rivolto in particolare ai più piccoli ma in generale alla popolazione. I cani svolgono un ruolo fondamentale e non sempre riusciamo a comprenderne fino in fondo il significato; perché sono amici, crescono con i bambini, costituiscono un supporto importante per gli anziani, per le persone in difficoltà, sono guida per i non vedenti, sono i loro occhi ed è incredibile vedere come riescano a instaurare un rapporto veramente di simbiosi con l'uomo. E sono eroi - prosegue Sonia Augenti - perché intervengono in calamità naturali ed eventi disastrosi salvando le vite".

Una particolare attenzione è dedicata ai cani per non vedenti, con la presenza del Servizio Cani Guida dei Lions, a cui Euroma2 ha donato Tobia, labrador chocolate di 2 anni e mezzo che durante la tre giorni sarà affidato alla persona con cui dividerà la sua vita e con cui si creerà un rapporto davvero speciale, come spiega Giovanni Fossati, presidente nazionale del Servizio Cani Guida dei Lions:

"Dare un cane guida a una persona che non ci vede - sottolinea Fossati - non è solo aiutarlo a portare avanti la sua vita in modo normale, dargli la possibilità di vedere attraverso il cane, ma è dargli la vita. Questo lo dicono tutti i non vedenti che hanno un nostro cane. Tutti quelli che amano gli animali sanno cosa vuol dire avere una persona vicino, perché non è un cane, ma un essere umano a 4 zampe. È un angelo a 4 zampe che guida il suo 'padrone' in modo che riesca a condurre una vita migliore".

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento