Scontri a Torino, post shock di Sciretti (Lega): "Ci vuole un po’ di scuola Diaz". Poi le scuse

Dopo gli scontri di ieri a Torino tra antagonisti e polizia, post shock su Facebook del capogruppo della Lega alla Circoscrizione 6, Alessandro Ciro Sciretti

Dopo gli scontri di ieri a Torino tra antagonisti e polizia, post shock su Facebook del capogruppo della Lega alla Circoscrizione 6, Alessandro Ciro Sciretti: "Serve un poʼ di scuola Diaz". Frase "insensata" e durissima, che lo costringe presto a rettificare e a metterci una pezza: "Chiedo scusa a chi non capisce le provocazioni".

I terribili fatti della scuola Diaz sono avvenuti durante lo svolgimento del G8 di Genova nel 2001. La sera del 21 luglio nelle scuole Diaz, Pertini e Pascoli, divenute centro del coordinamento del Genoa Social Forum, facevano irruzione i Reparti mobili della Polizia di Stato con il supporto operativo di alcuni (non tutti) battaglioni dei Carabinieri. Furono fermati 93 attivisti e furono portati in ospedale 61 feriti, dei quali 3 in prognosi riservata e uno in coma. Finirono sotto accusa 125 poliziotti, compresi dirigenti e capisquadra, per quello che fu definito un pestaggio da "macelleria messicana" dalllo stesso vicequestore Michelangelo Fournier.

postsciretti-2

Scontri Torino, 12 persone fermate

Ieri a Torino la protesta, inizialmente pacifica, è degenerata in episodi di violenza e scontri. Circa 500 anarchici si erano dati appuntamento sabato pomeriggio 9 febbraio in piazza Castello, per il corteo di solidarietà contro lo sgombero dell’Asilo di via Alessandria, sgomberato giovedì scorso dalle forze dell’ordine dopo 24 anni di occupazione. In testa al corteo uno striscione con la scritta: "Fanno la guerra ai poveri e la chiamano riqualificazione. Resistiamo contro i padroni della città".

Ci sono stati contatti diretti tra manifestanti e forze dell’ordine, ma lanci di pietre, grossi petardi e lacrimogeni. Danneggiate alcune auto, gettati cassonetti in mezzo alla strada, imbrattati diversi muri. Il bilancio dei feriti tra i manifestanti ammonterebbe a quattro persone rimaste contuse a cui si aggiungono diversi poliziotti e l'uomo ferito e portato al San Giovanni Bosco in codice giallo. 12 le persone fermate per vari titoli di reato. 

Torino, scontri antagonisti-polizia e bus di linea assaltato

Per commentare gli incidenti il leghista Sciretti aveva scritto: "Ditemi voi se tutto questo è accettabile, per loro ci vuole nessuna pietà". "Le forze dell'ordine sono troppo limitate nei loro poteri. Ci vuole un po' di scuola Diaz". Poi le scuse.

postsciretti2-2

Scontri Torino, Salvini: "Galera per questi infami"

"Galera per questi infami! Ridotti quasi a zero gli sbarchi, adesso si chiudono i centri sociali frequentati da criminali: duro il ministro dell`Interno Matteo Salvini, commentando l'assalto di un gruppo di antagonista a un bus di linea a Torino, dove è in corso la protesta dei centri sociali.

Potrebbe interessarti

  • Come scegliere salumi e affettati senza correre rischi per la salute

  • Via alla svendita anti-deficit: lo Stato mette in vendita i suoi tesori

  • Aria condizionata, qual è la temperatura ideale (secondo i medici) per evitare brutte sorprese

  • 10 alimenti che devono essere conservati fuori dal frigo

I più letti della settimana

  • Tour de France 2019, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di martedì 16 luglio 2019

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di giovedì 18 luglio 2019

  • Temptation Island 2019: puntate, anticipazioni e coppie

  • Esce a nuotare nel lago e scompare, dopo più di due giorni ricompare sano e salvo: dov'era stato

  • Calendario MotoGp 2019 | Data e orario di tutte le gare: dove vedere diretta e differita (Sky e Tv8)

Torna su
Today è in caricamento