Partorisce in casa (in diretta telefonica): il piccolo aveva troppa fretta di nascere

Succede a Torre Boldone, comune in provincia di Bergamo. Il piccolo, un bel maschietto, aveva fretta di nascere e non c'è stato nemmeno il tempo di correre in ospedale

Tutto è filato liscio, nonostante la sorpresa e la naturale apprensione del momento. Un parto in casa in diretta telefonica. E' quanto accaduto la scorsa notte a Torre Boldone, comune di poco più di 8.500 abitanti in provincia di Bergamo. Il piccolo, un bel maschietto, aveva fretta di nascere e non c'è stato nemmeno il tempo di correre in ospedale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono stati gli operatori dell'Areu, l'Azienda regionale emergenza urgenza, a gestire via telefono la situazione: hanno guidato a distanza il lieto evento, e il parto è avvenuto senza complicazioni. Nel frattempo un'ambulanza ha raggiunto l’abitazione. Mamma e neonato stanno bene e sono stati portati per gli accertamenti di rito all'ospedale di Alzano Lombardo. Auguri!

Il 118 lo guida al telefono, papà "ostetrico" fa nascere la figlia in casa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta Susanna Vianello, figlia di Edoardo e Wilma Goich

  • Massimiliano e Davide uccisi, lo strazio della sorella: "Mi sembra di impazzire"

  • Coronavirus, dagli alimenti alle banconote: a cosa stare attenti quando facciamo la spesa

  • Michelle Hunziker, famiglia XXL in quarantena: "Per me Goffredo e Sara due figli acquisiti"

  • Coronavirus, le tre condizioni (secondo il virologo) per tornare alla "pseudo normalità"

  • Coronavirus, perché i contagi restano stabili: "Il paradosso del plateau"

Torna su
Today è in caricamento