Colleghi di lavoro: come conquistare la loro fiducia

Fare buona impressione ed avere un buon rapporto con i colleghi in ufficio è il primo passo per costruire un luogo di lavoro sereno e produttivo

Foto di repertorio

Concedere alle persone che si conoscono appena il beneficio del dubbio è una tendenza che rivela magnanimità, ma che può far prendere dei sonori schiaffoni. Chiunque abbia sperimentato un tradimento (non solo in ambito sentimentale) cercherà di convincervi che è sempre meglio mantenere il livello di guardia alto, ma è davvero così? Riflettiamoci un attimo: essere prudenti è sicuramente una buona abitudine, specie quando la posta in gioco è alta, ma se la cautela si trasforma in diffidenza, la nostra vita sociale ne risentirà pesantemente. E allora? Occorre innanzitutto capire con chi si ha a che fare e  comprendere fino a che punto è possibile allentare la morsa. Prendiamo i colleghi di lavoro: perché le cose vadano bene, è essenziale intavolare con loro un rapporto fondato sulla reciproca fiducia. Ma come si fa? Cerchiamo di scoprirlo insieme.

I consigli per conquistarsi la fiducia dei colleghi

Conquistarsi la fiducia delle persone, soprattutto in ambito lavorativo, non è così facile. C’è chi vede macchinazioni ovunque e chi, al contrario, tende a concedere troppo sin dall’inizio e finisce per prestare il fianco a colleghi sleali o lavativi che se ne approfittano. Sia ben chiaro: dipingere l’ambiente di lavoro come una giungla piena di insidie è una semplificazione che preferiamo lasciare agli amanti dei cliché, ma che il rapporto con i colleghi non sia sempre facile da gestire è cosa nota a tutti. A meno che non si parli di rapporti incardinati sulla lealtà e sulla fiducia reciproca. Ma cos’è esattamente la fiducia? Stando alle definizioni fornite dai dizionari, la fiducia è quel sentimento di sicurezza che deriva dalla speranza o dalla stima riposta in qualcuno o in qualcosa. A parlarne diffusamente è stato anche il sociologo Antonio Mutti secondo cui dare fiducia a qualcuno vuol dire aspettarsi qualcosa di buono, basandosi sul “carico cognitivo” (quello che sappiamo) e sul “carico emotivo” (quello che sentiamo) che ci spinge a nutrire più di una mera speranza sul conto della persona in questione. La fiducia è, insomma, un’arma preziosa senza la quale il clima, in ufficio, rischia di avvelenarsi; ecco perché vi consigliamo di conquistarvela e di salvaguardarla con cura. 

Socializzate e date importanza alle persone

La prima cosa da fare, per conquistarvi la fiducia dei colleghi, è aprirvi alla loro conoscenza o perlomeno evitare di chiudervi a riccio. E’ un’operazione che richiederà una certa fatica se siete degli introversi, ma che vi ripagherà sul piano delle relazioni personali che, anche in ufficio, giocano un ruolo importante. Il consiglio è quello di abbattere il muro di diffidenza che avete alzato (magari a  seguito di una delusione) e di proporvi in maniera positiva e propositiva alle persone con cui dovrete trascorrere buona parte delle vostre giornate. Stabilite dei contatti, socializzate e date loro importanza. Il collega che scoprirà in voi un attento ascoltatore (capace di confrontarsi con garbo e ragionevolezza ) tenderà a consegnarvi le sue impressioni e finirà per accordarvi rispetto e fiducia.   

Primo giorno di lavoro: 5 consigli per fare una buona impressione

Lavorate sodo e mantenete gli impegni presi

Se predicate bene e razzolate male, finirete per procuravi la nomea di “cialtroni” che sparano a zero su tutti senza rendersi conto delle loro manchevolezze. Per conquistarvi la stima e la considerazione di superiori e colleghi, occorre che lavoriate sodo, che non vi perdiate in chiacchiere e che diate seguito alle promesse fatte e agli impegni che vi siete assunti. Inutile garantire il raggiungimento di un risultato, se sapete già che non ci riuscirete; il modo migliore per scavarvi la fossa (professionalmente parlando) e guadagnarvi la fama di inaffidabile in ufficio è continuare a spacciarvi per quelli che non siete. La vostra parola, a breve giro, perderà ogni credibilità e riguadagnare la considerazione dei colleghi diventerà faticosissimo. 

Siate sinceri ma con tatto

Parlare schiettamente è l’opzione migliore anche al lavoro dove i “detto non detto” possono essere usati contro di voi da chi sa manipolare o strumentalizzare le situazioni a suo vantaggio. Per conquistarvi la fiducia dei colleghi dovete mostrarvi per quelli che siete, scansare scrupolosamente le ipocrisie e manifestare apertamente il vostro pensiero. Ma occhio a non esagerare: essere sinceri non vuol dire mancare di tatto. Se il progetto realizzato dal collega non vi convince, non dovete per forza insultarlo o screditarlo davanti agli altri. Prendetelo da parte ed esponetegli le vostre riserve invitandolo a valutare delle soluzioni alternative che possano soddisfare tutti. Parlare chiaro è importante, ma a nessuno piace dare ragione e concedere fiducia a un saccente criticone che sembra godere dei fallimenti altrui. Non fingete, ma ricordatevi di selezionare con cura le parole e di prestare la massima attenzione al modo in cui vi ponete. 

Personal branding: le strategie per emergere

Non spettegolate mai 

Per quanto possa sembrarvi una raccomandazione puerile, vi consigliamo vivamente di prenderla in seria considerazione. Quando si entra a far parte di una squadra di lavoro, è pressoché inevitabile che si instaurino rapporti più o meno solidi. Nessuno vi vieta di preferire la compagnia di un collega a quella di un altro, ma evitate di replicare in ufficio il modello che impazzava a scuola dove la classe era divisa in gruppetti agguerriti, pronti a rimpallarsi maldicenze ed ingiurie. Impegnatevi a rispettare tutti e mostrate considerazione anche per chi la pensa in maniera diversa. Si guadagna la fiducia dei colleghi chi dimostra di saper tenere la bocca cucita quando serve e non va in giro a spettegolare o a riferire informazioni sensibili al primo capitato. Come vi sentireste se il collega a cui avete confidato una piccola negligenza (a cui avete posto rimedio) spifferasse tutto in giro? La conquista della fiducia passa dalla vostra capacità di essere leali e di mantenere la distanza di sicurezza da mistificazioni e complotti destinati a danneggiare tutti.

Non siete ancora convinti che conquistarvi la fiducia dei colleghi sia poi così importante? Bene, allora provate a lavorare in un ufficio dove si guardano tutti con circospezione e fateci sapere come vi trovate. Chi passa il tempo a diffidare e sospettare degli altri disperde una quantità enorme di energie che potrebbe impiegare in maniera più proficua. E,a conti fatti, rema contro la sua stessa azienda, visto che secondo alcuni studi, le imprese in cui si registra un elevato livello di fiducia incassano mediamente 2,5 volte di più rispetto a quelle in cui i colleghi  non possono contare l’uno sull’altro. Siate sinceri, leali e seri e concedetevi il lusso di confidare sulla sincerità, lealtà e serietà degli altri. E ricordatevi di partire sempre da voi stessi perché, come diceva Goethe: “Se avrete fiducia in voi stessi, ispirerete fiducia agli altri”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Salvini-Renzi, "polveri bagnate" e poche sorprese nel confronto tv: chi ha vinto

  • Sciopero dei benzinai: per due giorni "senza" stazioni di servizio

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di martedì 15 ottobre 2019: i numeri vincenti

Torna su
Today è in caricamento