Fisco, i rimborsi Iva sono sempre più veloci: "puro ossigeno" per le aziende

Nella metà dei casi sono ora sufficienti meno di 46 giorni per ottenere un rimborso Iva. Un Fisco più rapido è una buonissima notizia per le imprese che si trovano a corto di liquidità

Lo confermano anche i numeri: il Fisco negli ultimi anni ha fortemente accelerato la tempistica di erogazione dei rimborsi fiscali, con l'obiettivo rafforzare il rapporto con i cittadini e le imprese. E' stato possibile sia grazie all'introduzione di una sistematica valutazione del livello di rischio dei contribuenti, sia grazie alle nuove modalità di pagamento che, a partire dal 1° gennaio 2018, viene effettuato direttamente dall'Agenzia delle Entrate.

Fisco, rimborsi IVA molto più veloci nel 2018

Il Fisco rimborsa l'Iva molto più velocemente che in passato. Nel 2018 i tempi medi per ottenere un rimborso Iva dalla data della richiesta si sono ridotti dai 103 giorni nel 2017 agli 82 giorni nel 2018 (da 14,7 settimane a 11,7 settimane, -20,4%). Nella metà dei casi sono sufficienti meno di 46 giorni per ottenere la restituzione. Inoltre, tra l'approvazione e l'erogazione del rimborso si è passati da 25 giorni nel 2017 a 7 giorni nel 2018, con una riduzione percentuale del -72%. A rilevarlo è il Dipartimento delle Finanze, in base alle statistiche, pubblicate ieri, sui rimborsi dell'imposta sui consumi erogati dall'Agenzia delle Entrate nell'ultimo biennio

Negli ultimi due anni inoltre non è stato necessario richiedere documentazione aggiuntiva alla maggior parte dei contribuenti (il 51,9%) in quanto automaticamente classificati a "basso rischio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conti correnti, se c'è il "movimento sospetto" chiunque rischia di finire nel mirino del Fisco

Pagamento effettuati direttamente dall’Agenzia delle Entrate

La fase del processo che è stata maggiormente accelerata è quella che intercorre tra l’approvazione e l’erogazione del rimborso, che è passata da 25 giorni nel 2017 a 7 giorni nel 2018 (da 3,6 settimane a 1 settimana, con una riduzione percentuale del -72%). Oggi il pagamento viene effettuato direttamente dall’Agenzia delle Entrate senza più ricorrere all'attività precedentemente demandata agli Agenti della riscossione. Un Fisco più rapido è una boccata d'ossigeno per le imprese a corto di liquidità: una buona notizia.

"Liberi dal fisco" solo il 4 giugno: fino a quel giorno si lavora per pagare le tasse

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la fidanzata di Dybala rompe il silenzio: "Tosse e dolori al corpo, sensazione perenne di disagio"

  • Belen contro Barbara d'Urso: l'affondo durante una diretta su Instagram

  • Domenica In, Roby Facchinetti annulla l'ospitata: "Bergamo è la mia città, sono devastato dal dolore"

  • Coronavirus, come sono cambiati i trasporti pubblici durante l'epidemia

  • Coronavirus, dalla suola delle scarpe alle verdure: i chiarimenti dell'Iss

  • Coronavirus, lo stop dei benzinai: "Chiudiamo gli impianti: prima sulle autostrade, poi gli altri"

Torna su
Today è in caricamento