Fisco, i rimborsi Iva sono sempre più veloci: "puro ossigeno" per le aziende

Nella metà dei casi sono ora sufficienti meno di 46 giorni per ottenere un rimborso Iva. Un Fisco più rapido è una buonissima notizia per le imprese che si trovano a corto di liquidità

Lo confermano anche i numeri: il Fisco negli ultimi anni ha fortemente accelerato la tempistica di erogazione dei rimborsi fiscali, con l'obiettivo rafforzare il rapporto con i cittadini e le imprese. E' stato possibile sia grazie all'introduzione di una sistematica valutazione del livello di rischio dei contribuenti, sia grazie alle nuove modalità di pagamento che, a partire dal 1° gennaio 2018, viene effettuato direttamente dall'Agenzia delle Entrate.

Fisco, rimborsi IVA molto più veloci nel 2018

Il Fisco rimborsa l'Iva molto più velocemente che in passato. Nel 2018 i tempi medi per ottenere un rimborso Iva dalla data della richiesta si sono ridotti dai 103 giorni nel 2017 agli 82 giorni nel 2018 (da 14,7 settimane a 11,7 settimane, -20,4%). Nella metà dei casi sono sufficienti meno di 46 giorni per ottenere la restituzione. Inoltre, tra l'approvazione e l'erogazione del rimborso si è passati da 25 giorni nel 2017 a 7 giorni nel 2018, con una riduzione percentuale del -72%. A rilevarlo è il Dipartimento delle Finanze, in base alle statistiche, pubblicate ieri, sui rimborsi dell'imposta sui consumi erogati dall'Agenzia delle Entrate nell'ultimo biennio

Negli ultimi due anni inoltre non è stato necessario richiedere documentazione aggiuntiva alla maggior parte dei contribuenti (il 51,9%) in quanto automaticamente classificati a "basso rischio".

Conti correnti, se c'è il "movimento sospetto" chiunque rischia di finire nel mirino del Fisco

Pagamento effettuati direttamente dall’Agenzia delle Entrate

La fase del processo che è stata maggiormente accelerata è quella che intercorre tra l’approvazione e l’erogazione del rimborso, che è passata da 25 giorni nel 2017 a 7 giorni nel 2018 (da 3,6 settimane a 1 settimana, con una riduzione percentuale del -72%). Oggi il pagamento viene effettuato direttamente dall’Agenzia delle Entrate senza più ricorrere all'attività precedentemente demandata agli Agenti della riscossione. Un Fisco più rapido è una boccata d'ossigeno per le imprese a corto di liquidità: una buona notizia.

"Liberi dal fisco" solo il 4 giugno: fino a quel giorno si lavora per pagare le tasse

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Busta paga più ricca da luglio: cambia anche il bonus Renzi, gli 80 euro diventano 100

  • Oroscopo Paolo Fox, le previsioni della settimana dal 20 al 26 gennaio 2020

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Sanremo 2020, la furia di Claudia Gerini contro Amadeus: "Comportamento inaccettabile"

  • A 12 anni va in ospedale per il mal di pancia: scoprono che è incinta di sette mesi

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 16 Gennaio 2020

Torna su
Today è in caricamento