Coronavirus, la Germania chiude le frontiere

Solo la libera circolazione delle merci dovrebbe rimanere garantita. La decisione è stata presa dalla cancelliera Angela Merkel per contrastare l'epidemia di Coronavirus. L'area Schengen è ormai un ricordo: solo le merci non subiscono limitazioni

Il governo tedesco ha deciso la chiusura dei confini della Germania con Francia, Austria e Svizzera, a partire dalle 8 di lunedì. Il confine con la Polonia era già stato chiuso su iniziativa del governo di Varsavia.

La decisione è stata presa dalla cancelliera Angela Merkel, da ministro dell'Interno Horst Seehofer e da quello della Sanità Jens Spahn, in accordo con le autorità del Baden-Württemberg, del Saarland e della Renania-Palatinato. I casi di coronavirus in Germania sono circa 4.200, con 8 morti.

La libera circolazione delle merci dovrebbe rimanere garantita, così come i pendolari possono anche continuare ad attraversare i confini.

Una decisione che di fatto sospende Schengen e la libera circolazione delle persone in Europa e che sarebbe direttamente correlata al giallo del vaccino contro il Sas-Cov-2 che sarebbe stato quasi ultimato dalla CureVac, un’azienda privata con sede a Tubinga. Fonti del governo tedesco hanno infatti fatto trapelare come il presidente degli Stati Uniti Donald Trump avrebbe cercato di comprare il vaccino con una condizione di esclusiva per gli Usa. Il Governo tedesco avrebbe invece intavolato una trattativa con la società privata per rendere la cura pubblica.

Coronavirus, i provvedimenti in Europa

Serrata come in Italia per la Spagna dove le autorità di Madrid hanno segnalato circa 2000 nuovi casi di coronavirus. Secondo l'ultimo bilancio ufficiale la Spagna ha registrato un totale di 7753 contagi e 288 morti per il coronavirus. Ieri il premier Pedro Sanchez ha annunciato l'isolamento quasi totale del Paese per tentare di frenare la diffusione della pandemia.

Meno rigide le imposizioni in Francia dove l'amministrazione Macron sta per imporre restrizioni agli spostamenti sulle lunghe distanze in terno, aereo e pullman come anticipato il ministro per l'Ambiente Elisabeth Borne. Ma non ci sarà uno stop "brutale e completo": le ferrovie Sncf a partire da lunedì opereranno solamente sette treni su dieci, mentre la metropolitana di Parigi opererà all'80%, con ulteriori limitazioni in futuro. 

"Probabilmente il coronavirus contagerà più della metà dei francesi" ha ammesso il ministro dell'Istruzione Jean-Michel Blanquer, intervistato stamani da Franceinfo. "La strategia non è quella di impedire il passaggio del virus, ma di ritardarlo il più possibile".

L'Austria dopo aver sospeso tutti i collegamenti aerei e ferroviari con l'Italia, da mercoledì ha introdotto controlli sanitari ai principali valichi di frontiera .Sono autorizzati ad entrate in territorio austriaco solo austriaci o persone con residenza in Austria, ma sottoponendosi a quarantena volontaria di 14 giorni a casa. Via libera anche a chi vuole solo viaggiare attraverso l'Austria, ma impegnandosi a non fermarsi.

La Slovenia ha chiuso la frontiere con l'Italia e l'eventuale ingresso è possibile solo attraverso uno dei sei valichi di frontiera. L'ingresso in Croazia, che non si trova nell'area di Schengen, è regolato da controlli sanitari mentre è stato interrotto il servizio di traghetti tra Ancona e Spalato.

La Repubblica Ceca sta chiudendo i suoi confini per i viaggiatori provenienti da 15 Paesi "a rischio".

Il nuovo coronavirus ha fatto registrare oggi un quarto decesso in Grecia: si tratta di un uomo di 53 anni, la vittima più giovane nel Paese dove la polizia ha arrestato 96 persone che non hanno rispettato le misure per fermare la diffusione dei contagi. Durante la scorsa settimana il governo ha ordinato in successione la chiusura di asili nido, scuole e università, quindi giovedì, di tribunali, cinema, teatri, arene dello sport, e infine bar, ristoranti, musei e siti archeologici e alcuni negozi. Rimangono aperti supermercati, farmacie, studi medici e alcuni negozi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'Ungheria ha confermato il primo decesso di un paziente affetto dal nuovo coronavirus. Nel paese confermati 32 casi e 159 persone in quarantena. Il governo ha chiuso tutte le scuole e introdotto restrizioni sulle riunioni pubbliche questa settimana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La testimonianza di Heather Parisi dalla Cina: "Oggi possiamo uscire, ma vietati tavoli al bar"

  • Belen contro Barbara d'Urso: l'affondo durante una diretta su Instagram

  • Coronavirus, come sono cambiati i trasporti pubblici durante l'epidemia

  • Fabio Cannavaro dalla Cina: "Oggi è finita la quarantena, ecco la mia testimonianza"

  • Coronavirus, a Rimini guarisce anziano di 101 anni: è nato durante l'epidemia di spagnola

  • Giuliana De Sio dopo il coronavirus: “Uno straccio di donna che però sta guarendo”

Torna su
Today è in caricamento