Attentato a Nizza, il mistero del passaporto smarrito con il nome dell'attentatore

Due anni fa era comparso sui social media arabi un annuncio di "smarrimento" di documenti intestati a Mohamed Lahouaiej Bouhlel, identificato come il franco-tunisino alla guida del camion che ha provocato la strage di Nizza

Il nome, scritto in arabo, dell'attentatore della strage di Nizza compariva due anni e mezzo fa sui social media arabi per un annuncio di "smarrimento" di documenti intestati, appunto, a Mohamed Lahouaiej Bouhlel, identificato come il franco-tunisino alla guida del camion scagliato contro la folla nell'attacco che ha ucciso almeno 84 persone.

L'annuncio porta la data del 22 dicembre 2013 ed è stato postato da un account Twitter @jawmsaken che in lingua araba significa "Clima Msaken", nome della zona di Sousse dove, secondo fonti del ministero degli Interni tunisino, è nato Bouhlel.

"Annuncio smarrimento di carta d'identità e di patente di guida intestati a Mohamed Lahouaiej Bouhlel, si prega chi ha notizie di contattare la pagina facebook fb.me/1NSGOVkA5"

In un secondo tweet lo stesso account indica un altro profilo facebook: "fb.me/6yrK6FfNM.

Tuttavia entrambi i profili risultano chiusi o comunque inattivi. Non si hanno certezze che l'annuncio si riferisca effettivamente all'autore della strage di ieri, ma sia il nome traslitterato in lingua araba sia la zona di nascita corrispondono.

Stamane, una fonte del ministero degli Interni tunisiano, ha rivelato che Bouhlel è originario della zona di Msaken della città di Sousse".

Il video della strage, il camion piomba sulla folla

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Schermata 07-2457585 alle 01.21.52-3-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La testimonianza di Heather Parisi dalla Cina: "Oggi possiamo uscire, ma vietati tavoli al bar"

  • Heather Parisi: "La seconda quarantena a Hong Kong? Ecco come stanno davvero le cose"

  • Coronavirus, l'appello disperato di Linda da Londra: "Ci lasciano morire soli a casa come animali"

  • Amedeo Minghi ricoverato: "Avervi accanto è importante" (VIDEO)

  • Coronavirus, anziani restano senza acqua: la figlia chiama il 112 dalla Germania

  • Fabio Cannavaro dalla Cina: "Oggi è finita la quarantena, ecco la mia testimonianza"

Torna su
Today è in caricamento