Per svuotare i treni dei pendolari l'idea "geniale": biglietti più cari nelle ore di punta

Moretti parla di proposta "impopolare" che passa da "fasce tariffarie differenziate come ci sono negli altri Paesi, con sistemi di incentivazione e disincentivazione di certi orari"

Un'idea tanto semplice quanto ridicola, quella dell’amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti

Biglietti più cari nelle ore di punta per svuotare i treni locali stracarichi di quasi 3 milioni di pendolari.

Moretti parla di proposta "impopolare" che passa da "fasce tariffarie differenziate come ci sono negli altri Paesi, con sistemi di incentivazione e disincentivazione di certi orari".

Invece che migliorare il servizio, la soluzione secondo Moretti è semplice: i biglietti dei treni più affollati, in altre parole, dovrebbero costare più degli altri.

Immediate le reazioni delle associazioni dei consumatori Federconsumatori e Adusbef, che ritengono che le fasce tariffarie differenziate siano "un’intollerabile stangata a carico dei cittadini costretti a viaggiare in condizioni inumane su convogli sporchi, vetusti e sovraffollati".

Scrive La Stampa:

Le due associazioni sperano che si tratti di una «infelice uscita» a cui non si darà alcun seguito e chiedono «concreti investimenti per l’implementazione del servizio, per la manutenzione e la messa in sicurezza della rete, non certo una presa in giro di questo genere». Il tema degli investimenti è un altro fronte caldo per l’amministratore delegato delle Fs. «Stiamo già investendo quasi 3 miliardi per comprare treni locali, peccato che dalla politica non abbiamo visto un centesimo»

Fonte: La Stampa →

Potrebbe interessarti

Più letti della settimana

Torna su
Today è in caricamento