Scarcerata la donna condannata a 30 anni di carcere per aborto

Teodora Vasquez è tornata libera a El Salvador, grazie alla Corte suprema. La donna era rimasta incinta dopo uno stupro di gruppo e aveva deciso di abortire

Teodora Vasquez (FOTO ANSA)

Dietro ordine della Corte suprema, una donna condannata a 30 anni di carcere per aborto è stata scarcerata a El Salvador.  Ad accogliere Teodora Vasquez fuori dal Centro di riabilitazione femminile dalla prigione c’erano la sua famiglia – compreso il figlio quattordicenne – ed esponenti delle organizzazioni per i diritti che hanno lottato per arrivare all’esito odierno. “Sono felice, ho perso molti anni della mia vita, ma sono felice di poter cominciare una nuova vita”, ha detto alla stampa assiepata fuori dalla struttura detentiva la donna che oggi ha 34 anni e ne ha trascorsi 11 in carcere. 

Come racconta il quotidiano Pùblico, la Vasquez era stata condannata nel 2008 per omicidio aggravato per un aborto al nono mese che lei ha sempre sostenuto sia stato spontaneo. Era inoltre rimasta incinta in seguito ad stupro di gruppo e il caso è diventato di eco internazionale. Le durissime leggi di El Salvador sull’interruzione di gravidanza prevedono sino a otto anni di carcere, ma il caso di Vasquez è stato considerato un “omicidio aggravato”. La sentenza era stata confermata lo scorso dicembre, ma ribaltata poi dalla Corte suprema e dal ministero della Giustizia.

Fonte: Publico →

Potrebbe interessarti

  • Aria condizionata, qual è la temperatura ideale (secondo i medici) per evitare brutte sorprese

  • Vasca da bagno: i metodi e le tecniche per installarla da soli

Più letti della settimana

  • Tour de France 2019, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • "Perde la testa" su volo low cost: multa record di quasi 100mila euro alla passeggera

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di martedì 16 luglio 2019

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di giovedì 18 luglio 2019

Torna su
Today è in caricamento