Il mare più bello? Ecco gli itinerari irrinunciabili dell'estate 2019 con le "spiagge da premio"

Se il turismo italiano è in ripresa (nonostante l'avanzata anche della Cina) c'è ancora tanto da lavorare per valorizzare il territorio della nostra penisola. In una guida Legambiente e Touring Club hanno identificato le mete estive irrinunciabili del 2019

Dove andare al mare quest'estate? Qual è il mare più bello? Un suggerimento arriva dalla guida curata da Legambiente e Touring Club Italiano "Il mare più bello 2019" che nell'assegnare il riconoscimento delle "vele" premia le località turistiche affacciate sul mar Tirreno. 

Lo dice la guida di Legambiente e Touring Club Italiano assegna il riconoscimento delle 5 vele a ben sette comprensori turistici, vediamoli nel dettaglio, non prima di aver ricordato come l'industria del turismo anche nel 2018 ha mostrato segni di salute. Secondo i dati di Unioncamere e Insart tra il 2017 e il 2018 l'Italia ha avuto una crescita del 3,2% delle presenze turistiche, per ricavi di 84 miliardi di euro, dei quali il 45,3% si deve al turismo straniero. Dopo anni difficili, nel 2018 si è registrata anche una ripresa anche del turismo nazionale, che, in termini di presenze, è cresciuto del 3,7% tornando ai livelli del 2008.

Turismo, Italia alle spalle della Cina

Ancora c'è tanto da lavorare: se il nostro Paese nel 1982, raccoglieva circa l'8% della spesa turistica mondiale classificandosi secondo solo dopo gli Usa, ora l'Italia è solo quinta per numero di arrivi dall'estero. Il primato va alla Francia che nel 2017 ha registrato 86,9 milioni di arrivi, seguita da Spagna (81,8) e Stati Uniti (76,9). Come dicevamo l'Italia è quinta, con 58,3 milioni di arrivi, alle spalle della Cina (60,7), e l'incidenza dell'Italia sulla spesa turistica mondiale si attestava attorno al 3,4%.

Ultimo dato prima di passare alle mete cult dell'estate 2019: se i dati delle presenze turistiche sono buoni lo si deve alle grandi città d'arte che da sole concentrano il 19% degli arrivi e il 15% delle presenze, soprattutto nei tre mesi estivi. 

Il mare più bello: le mete estive del 2019

Non solo città d'arte però: in una Italia che purtroppo non cura abbastanza le proprie bellezze naturali come dimostrano gli ultimi preoccupanti dati sull'inquinamento, vi sono eccellezze che Legambiente e Touring Club hanno deciso di premiare con le 5 vele, simbolo di eccellenza. 

In testa alla classifica c'è il Cilento guidato da Pollica.

pollica  ansa-2

Siamo in provicina di Salerno dove la perla del Cilento si erge come comune capofila tra quelli del comprensorio campano.

Sempre in provincia di Salerno menzione per la Costa del Mito e l'area marina protetta Coste degli Infreschi e della Masseta guidata da San Giovanni a Piro.

A seguire il litorale della Maremma Toscana guidato da Castiglione della Pescaia nel Grossetano. In Toscana premiate anche le spiagge della Costa d'Argento e dell'Isola del Giglio.

Ancora premi per le Cinque Terre guidate da Vernazza.

Completano il podio le spiagge della Sardegna con Baronia di Posada nel Nuorese e il Parco di Tepilora, il Litorale di Chia con Domus De Maria e Baunei, senza dimenticare Planargia di Orosei con Bosa

bosa marina-2

Nel Nord della Sardegna menzione d'eccellenza per la Gallura Costiera e l'area marina protetta di Capo Testa Punta Falcone guidata da Santa Teresa di Gallura.

Le più belle spiegge dell'Alto Salento Jonico sono guidate da Nardò in provincia di Lecce. Restando in Puglia spiagge da applausi a  Melendugno e per la costa del Parco agrario degli Ulivi secolari guidata da Polignano a Mare.

Per la Sicilia portano a casa il premio il Litorale Trapanese Nord guidato da San Vito lo Capo e l'isola di Ustica. Per chi vuole una fuga ancora più a Sud resta l'incantata isola di Pantelleria.

"La rigorosa selezione proposta dalla guida rappresenta bene la nostra missione: valorizzare il paesaggio, il patrimonio artistico culturale e le economie produttive dei territori" commenta Franco Iseppi, presidente del Touring Club Italiano. Ne risulta, dunque, "non una classifica, ma una mappatura geografica che fotografa le straordinarie ricchezze dei nostri mari e dei nostri laghi e segnala le buone pratiche ambientali, amministrative, turistiche che contribuiscono a conservarle e a farle conoscere. Un contributo, speriamo, all'anima attiva e green che sempre più spazio sta conquistando nella nostra società".

Sono in tutto 97 i comprensori turistici individuati sulla base dei dati raccolti da Legambiente sulle caratteristiche ambientali e sulla qualità dell'ospitalità. Il giudizio attribuito a ciascun comprensorio, dalle 5 vele assegnate ai migliori fino a 1 vela, è frutto di valutazioni approfondite. I parametri sono divisi in due principali categorie: qualità ambientale e qualità dei servizi ricettivi.

acciaroli-2

Potrebbe interessarti

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • Quando lo zenzero fa male

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

  • Tonno, come riconoscere quello di qualità (e quanto mangiarne)

I più letti della settimana

  • Saldi estivi 2019, tutte le date regione per regione: il calendario completo

  • Tina Cipollari pazza d'amore, regalo super lusso per i 50 anni di Vincenzo Ferrara (FOTO)

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 20 giugno 2019

  • Temptation Island 2019: puntate, anticipazioni e coppie

  • Autostrade, rivoluzione pedaggi al via: che cosa cambia con il nuovo sistema

  • A più di un milione di italiani è in arrivo questa cartolina dal Fisco

Torna su
Today è in caricamento