Emiliano Sala, svolta nelle ricerche: “Trovati i resti dell'aereo”

L'agenzia investigativa per gli incidenti aerei del Regno Unito ha pubblicato una nota in cui conferma il ritrovamento di alcuni sedili su una spiaggia francese, che potrebbero essere compatibili con il velivolo su cui viaggiava il calciatore argentino

Il tributo del Nantes a Emiliano Sala (FOTO ANSA)

Arrivano nuovi sviluppi sulla scomparsa dell'aereo che trasportava il calciatore argentino Emiliano Sala. Le autorità britanniche hanno annunciato di aver trovato alcuni resti del velivolo, in particolare si tratterebbe di due sedili, nei pressi della penisola Cotentin, su una spiaggia della Normandia, in Francia.

Stando a quanto riporta anche il quotidiano inglese The Guardian, i sedili sarebbero compatibili col Piper PA-46 Malibu su cui viaggiavano l'attaccante argentino del Cardiff,  Emiliano Sala, e il pilota David Ibbotson, scomparso dai radar lo scorso 21 gennaio all'altezza del Canale della Manica tra Francia e Inghilterra.

Dopo aver appreso la notizia, le autorità hanno subito disposto l'avvio di ricerche sul fondale marino nel tratto di mare interessato. “Da un esame preliminare abbiamo concluso che è probabile che i cuscini provengano dall'aereo scomparso”: hanno spiegato gli investigatori ai media britannici, anche se, a causa delle condizioni meteo, le ricerche non potranno iniziare prima del fine settimana.

L'annuncio del ritrovamento dei resti è stato dato attraverso una nota ufficiale dall'AAIB, Air Investigation Branch, l'agenzia investigativa per gli incidenti aerei del Regno Unito.

Fonte: The Guardian →

Potrebbe interessarti

Più letti della settimana

Torna su
Today è in caricamento