Domenica, 19 Settembre 2021

Isee: cos’è, a cosa serve e come si ottiene

Isee è la sigla che significa Indicatore della Situazione Economia Equivalente, cioè un parametro che misura la situazione economica del nucleo familiare e grazie al quale si possono ottenere prestazioni e servizi sociali ed assistenziali gratuitamente (fino a una certa soglia economica) o con tariffe differenziate in considerazione della medesima situazione economica.

L’Isee è calcolato sulla base dei redditi percepiti dai componenti il nucleo familiare e del 20% del patrimonio mobiliare e immobiliare: il suo valore varia a seconda del numero dei componenti e delle loro caratteristiche (se hanno un reddito o no, in sostanza). Dal 2015 sono inclusi nel calcolo dell’Isee anche i redditi esenti da Irpef, gli autoveicoli e motoveicoli posseduti e i conti correnti e depositi postali con indicazione della giacenza media annua.

L’Isee varia a seconda della prestazione da fornire, perché a seconda di quest’ultima si tiene conto o meno di alcuni elementi su cui l’Isee  viene calcolata. Secondo la circolare dell’Inps n. 171 del 18 dicembre 2014 esistono quindi un Isee standard, per tutte le prestazioni sociali; un’Isee università, in cui si tiene conto dei redditi dei genitori per valutare se lo studente possa avere trattamenti più favorevoli per godere del diritto allo studio; un’Isee sociosanitario per valutare se una persona disabile che ha bisogno di specifici trattamenti ha parenti stretti o debba far fronte da sola a tutto quanto le occorre e ai relativi costi; un’Isee sociosanitario residenziale, analogo a quello precedente, che si applica a persone disabili che non possono essere curate al proprio domicilio; infine un’Isee corrente che serve a valutare gli eventuali mutamenti di situazione economica dovuti a particolari eventi (assunzione o licenziamento ad esempio) nei 18 mesi precedenti.

isee 33-2

Per ottenere la propria certificazione Isee si deve compilare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (Dsu), un documento che contiene le informazioni di carattere anagrafico, reddituale e patrimoniale necessarie a descrivere la situazione economica del nucleo familiare. È possibile presentare la Dsu e acquisire l’attestazione Isee direttamente collegandosi al sito internet Inps nella sezione “Servizi on-line” – “Servizi per il Cittadino”. La Dsu può essere presentata anche ai Caf in convenzione o direttamente all’amministrazione pubblica cui si richiede la prestazione o alla sede dell’Inps competente per territorio. o!

La certificazione Isee è rilasciata dall’Inps entro 10 giorni lavorativi dalla data di presentazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica e vale dal momento della presentazione fino al 15 gennaio dell’anno successivo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Isee: cos’è, a cosa serve e come si ottiene

Today è in caricamento