Sabato, 24 Luglio 2021
AAA... acquisti

Opinioni

AAA... acquisti

A cura di Massimiliano Dona

Io sono originale

L'ultima richiesta di aiuto mi arriva da Marco che, in vista della stagione invernale ha comprato un piumino marca Woolrich su un sito internet che dichiarava di avere accesso ai canali ufficiali della casa. Ma appena il giubbotto è arrivato, è stato subito chiaro che si trattava di un capo contraffatto. Abbiamo subito inoltrato la segnalazione alla Guardia di Finanza e alla Polizia postale che in breve chiuderanno il sito, come è stato fatto con molti altri ancora durante tutto l'anno.

Purtroppo però, alla domanda del consumatore ("riavrò i miei soldi?") non posso dare una risposta rassicurante. E come a lui neppure a Giovanna (Moncler), Filippo (Fay), Carla (Hogan) o Silvio, così felice di aver trovato quel modello di scarpe da ginnastica (Adidas) che aveva cercato ovunque, prima di trovarlo su quel sito "maledetto". E potremmo continuare all'infinito parlando non solo di abbigliamento, scarpe, borse e accessori, occhiali, ma molte storie riguardano cd e dvd, profumi e cosmetici, farmaci e gioielli, persino pneumatici e pezzi di ricambio per auto e moto. E poi c'è la contraffazione alimentare che trova sempre nuovi ambiti, come quello (recentemente segnalato da Coldiretti) dei souvenir enogastronomici taroccati.

Storie purtroppo abituali allo sportello dell'Unione Nazionale Consumatori se è vero quanto dichiarato in questi giorni dal Censis: un giro d’affari, quello che anima il mercato del falso nel nostro Paese, pari a 6 miliari e 535 milioni di euro di fatturato con un impatto devastante sul sistema economico (le stime parlano di 17,7 miliardi di euro in più di produzione se le merci “fake” fossero realizzate e commercializzate sul mercato legale, senza contare 105 mila posti di lavoro e le perdite da evasione fiscale stimate, tra imposte dirette e indirette, in circa 5 miliardi e 300 milioni di euro!).

Dal mio punto di vista, poi è anche preoccupante l’atteggiamento di certi consumatori che non disdegnano l'acquisto tarocco sottovalutando i rischi per la salute: anche un portafoglio o una cintura contraffatta possono portare allergie a chi li utilizza!

Credo che si debba dare un messaggio serio ai nostri figli: chi compra il falso è falso egli stesso perchè pretende di apparire per quel che non è... Anche a questo scopo abbiamo lanciato, insieme ad altre associazioni di consumatori ( e con il finanziamento del Ministero dello Sviluppo Economico, un progetto che ha un nome inequivocabile: "Io sono originale".


 

Si parla di
Today è in caricamento